PAGELLE Benevento Fiorentina 1-4. Una tripletta di Vlahovic affonda i giallorossi in casa.

153

Benevento Fiorentina 1-4. Ancora senza vittoria i giallorossi in casa da ormai quasi 3 mesi. Una tripletta di Vlahovic nel primo tempo indirizza pesantemente la gara in favore degli ospiti. Nella ripresa accorcia un colpo di testa di Ionita, ma poi è Eysseric a chiudere definitivamente la gara sull’1-4 finale.

MONTIPO’ 5,5 – Sul primo gol non ha colpe, sul secondo Vlahovic segna su una sua respinta, sul terzo gol si fa trovare troppo fuori dai pali. Nella ripresa prende poi un quarto gol da Eysseric, e in quel momento non c’è ormai più niente da fare.

IMPROTA 5,5 – Non è il suo ruolo, a sinistra la Fiorentina tra Venuti, Eysseric e Ribery fa quel che vuole. Meglio nella ripresa quando insieme al resto della squadra scende in campo con un piglio più deciso e più offensivo. Prende un giallo.

TUIA 5,5 – Rientra anche lui in questa “danza” con cui i giocatori viola stanno facendo letteralmente ballare la difesa giallorossa. Nella ripresa sembra un po’ più sicuro con il passaggio alla difesa a tre.

glikGLIK 4 – Nel duello generazionale con Vlahovic, quest’ultimo ha stravinto il confronto. C’è ben poco da dire. Prende anche un giallo. Un po’ meglio anche lui nella ripresa, ma non abbastanza per migliorare la sua prestazione fallimentare dei primi 45′.

BARBA 5 – Meno in difficoltà rispetto ad Improta, ma comunque in difficoltà. È a causa di un suo non intervento che Glik prende un giallo evitabile. Gli abbiamo visto fare gare migliori.

HETEMAJ 5,5 – Non uno dei migliori, ma di certo il meno peggio di molti. Fa quel che deve, e non si lascia influenzare dal rendimento del resto dei compagni. Sfiora il gol di testa nella ripresa, palla alta oltre la traversa. [dal 23′ st LAPADULA 5,5 – Con la sua entrata in campo, la squadra sembra avere un altro temperamento. Fa ben poco però per incidere in avanti].

SCHIATTARELLA 5 – Nel primo tempo non malissimo, ma neanche bene, la circolazione della palla in mezzo al campo è lenta. Suo il lancio sul quale alla mezz’ora Gaich va vicino alla rete. Nella ripresa si “accapiglia” un po’ troppo con arbitro e avversari, e anche lui viene ammonito.

VIOLA 5 – Sempre presente sui piazzati, buon dribbling sul fallo laterale ai danni di Caceres, ma ancora lontano dal risolutore di problemi a cui ci aveva abituato. Resta negli spogliatoi nell’intervallo nell’ottica di distribuzione di energie dal suo rientro in campo. [dal 1′ st INSIGNE 6,5 – Il migliore dei giallorossi insieme a Ionita, aveva fatto bene anche all’andata a Firenze, il suo cambio di passo mette in difficoltà la retroguardia viola.]

IONITA 6 – Agisce tra centrocampo e trequarti, nel primo tempo l’abbiamo visto passare da sinistra a destra della parte del campo, ma concretamente fa veramente ben poco. Nella ripresa invece riesce a ridurre le distanze con un colpo di testa su calcio d’angolo e con l’uscita di Hetemaj sembra partecipare anche di più alla manovra collettiva. [dal 32′ st TELLO SV]

CAPRARI 6 – Bene nei primi minuti della prima frazione, meno nei restanti. Nella ripresa il gol dell’1-3 di Ionita arriva grazie ad un suo angolo ben battuto sul secondo palo. Bella l’azione personale che porta all’angolo, dopo un dribbling in area e un tiro forte sul quale Dragowski fa quasi un miracolo. [dal 40′ st FOULON SV]

GAICH 5,5 – La presenza c’è, poco servito per gran parte del primo tempo, va vicino al gol alla mezz’ora su lancio di Schiattarella, ma Dragowski gli chiude lo specchio. Guadagna due angoli con mestiere. Pressoché nullo nella ripresa. [dal 32′ st SAU SV]

Il tabellino:
Benevento Fiorentina 1-4
Reti: 8′ pt, 16′ pt e 45′ pt Vlahovic (F); 11′ st Ionita (B), 30′ st Eysseric (F)

Benevento (4-3-2-1): Montipo’; Improta, Tuia, Glik, Barba; Hetemaj (23′ st Lapadula), Schiattarella, Viola (1′ st Insigne); Ionita (32′ st Tello), Caprari (40′ st Foulon); Gaich (32′ st Sau)
A disp.: Manfredini, Lucatelli; Caldirola, Di Serio, Moncini, Pastina.
All.: Inzaghi.

Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Martinez Quarta (44′ st Olivera); Caceres, Bonaventura (33′ st Kouamè), Pulgar, Eysseric (33′ st Borja Valero), Venuti; Vlahovic (33′ st Callejon), Ribery (44′ st Montiel)
A disp.: Terracciano, Rosati; Biraghi, Castrovilli, Malcuit, Barreca.
All.: Prandelli.

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli della sezione AIA di Trieste.
Assistenti: Sigg. Alessio Tolfo della sezione AIA di Pordenone e Marcello Rossi della sezione AIA di Novara.
Quarto uomo: Sig. Ivano Pezzuto della sezione AIA di Lecce.
VAR: Sig. Fabio Maresca della sezione AIA di Napoli.
Assistente VAR: Sig. Valentino Fiorito della sezione AIA di Salerno.
Ammoniti: 36′ pt Glik (B), 43′ pt Pulgar (F), 20′ st Inzaghi (all. BN), 37′ st Improta (B)
Angoli: 8-3 (Pt 4-1)
Recupero: Pt 3′; St 3′.

Le azioni dei gol:

8′ pt Contropiede viola con Ribery che al limite dell’area serve Eysseric a sinistra, cross rasoterra del francese, palla deviata da Improta arriva a Vlahovic che nell’area piccola anticipa Montipo’ e mette dentro di sinistro a fil di palo. 0-1.

26′ pt Angolo di Pulgar battuto corto per Ribery, il fantasista francese crossa sul secondo palo per Caceres, colpo di testa dell’uruguagio respinto da Montipo’, Vlahovic ribadisce in rete 0-2.

45′ pt Lancio lungo di Dragowski, Glik perde la marcatura di Vlahovic che si invola verso la porta, vede Montipo’ fuori dai pali e calcia di sinistro una parabola che si conclude in porta. 0-3 e tripletta del serbo.

30′ st Venuti dalla sinistra per Ribery, il francese si allarga verso l’area e serve il connazionale Eysseric che sull’uscita di Montipo’ scucchiaia la palla e segna l’1-4.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.