Ora i tifosi vogliono prendersi il Pisa

60

Tutti ormai sono a conoscenza dei problemi societari in cui versa il Pisa, squadra che agli ordini del mister Gennaro Gattuso lo scorso anno è salita in serie B dopo aver vinto i playoff contro il Foggia. Memorabile è stato lo sfogo dello stesso Gattuso ai microfoni di SKY Sport (VEDI QUI) nel quale denuncia lo stato di crisi della società, situazione per il quale aveva dato le dimissioni a fine luglio per poi rientrare alla guida del Pisa il 1 settembre.

Alla luce di ciò, si è fatto avanti un gruppo di tifosi pisani per aiutare la squadra a non sparire, iniziando una raccolta economica per permettere l’acquisto del Pisa ad un soggetto che abbia intenzioni serie, possibilità economiche reali e infine che sia gradito alla città. Questi tifosi si sono quindi riuniti sotto il nome di Insieme per il Pisalogo_insiemeperilpisa
Un’iniziativa che in realtà era già nata una prima volta nel lontano ’57 quando il Pisa che nel 1954-55 giocava in IV° Serie, dovette ripartire dalle proprie ceneri, dopo che, di ritorno da una trasferta, l’autobus che trasportava la squadra ebbe un grave incidente e molti dei giocatori rimasero infortunati: campionato finito, Pisa retrocesso in Promozione e destinato all’anonimato calcistico. Anonimato dal quale il Pisa ripartì sia nel 1994 dopo la presidenza Anconetani, sia nel 2009 dopo la presidenza Pomponi.

Dalla lettera del progetto presente sul sito http://www.insiemeperilpisa.it/ è riportata la motivazione del suddetto gruppo di tifosi:
“L’idea di fondo è quella di creare un soggetto (una Società Cooperativa per Azioni a mutualità prevalente) che appartenga a tutti i tifosi e sostenitori e che sia proprietario di una quota minoritaria del Pisa Calcio, ma che possa partecipare attivamente alla sua gestione, esprimendo un proprio rappresentante nel Consiglio di Amministrazione della società, indicando un membro di sua scelta nel Collegio dei Revisori dei Conti e, non meno importante, che possa esercitare il diritto di prelazione nel caso di vendita delle quote della società.” 

Oltre a ciò, il comitato promotore “Insieme per il Pisa” ha anche aperto un profilo instagram, un profilo twitter e una pagina facebook attraverso i quali hanno anche indetto un contest fotografico per i tifosi, sempre per sensibilizzare l’iniziativa intrapresa.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.