A Novara Benevento troppo brutto per essere vero

263
Ceravolo infortunatosi nel primo tempo

Il Benevento, sul sintetico dello Stadio Piola di Novara, esce sconfitto per la seconda volta consecutiva: a decidere la gara è stato un gol di Troest a inizio ripresa.
La prima frazione di gioco si chiude con un nulla di fatto, veramente poca roba da parte di entrambe le squadre, ricordiamo giusto un tiro di Matera provato al 10′ e parato da Da Costa, e al 31′ un tiro di Melara che prova la sorpresa, ma la palla finisce fuori. La squadra di casa si fa vedere dalle parti di Cragno solamente verso il 42′ con Macheda che spalle alla porta si gira e calcia in porta, conclusione che finisce a lato.
Veramente ben poca cosa il Novara, visto che abbiamo visto un Cragno inoperoso. In chiave offensiva per il Benevento, oltre all’assenza di Ciciretti per squalifica, e Cissé in panchina,  ha pesato l’infortunio occorso a Ceravolo, non al meglio, con un fastidio alla coscia destra che lo ha condizionato per larga parte del primo tempo.

Nella ripresa Baroni cambia subito Ceravolo con Cissé, quest’ultimo però risulterà pressoché nullo al centro dell’attacco, mal supportato dai compagni. Il Novara che fino a quel momento aveva fatto ben poco, passa in vantaggio con un destro al volo da parte di Troest, abile a sfruttare la palla allungata da Macheda, dopo una punizione calciata dalla sinistra da Sansone. Subito lo svantaggio, il Benevento si spegne e non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Da Costa se non per un tiro di Pajac verso la fine della ripresa. Ad andare vicino al gol è nuovamente il Novara prima con Sansone e poi con Macheda, in entrambi i casi è stato provvidenziale Cragno.

In classifica il Benevento vede andare via SPAL e Verona, tutte e due vincenti in trasferta.

Il tabellino:
Reti:
9’st Troest (N)

Novara (3-4-1-2): Da Costa; Troest, Mantovani, Lancini; Dickmann (20’st Kupisz), Cinelli (35’st Orlandi), Casarini, Chiosa; Sansone; Lukanovic (29’st Adorjan), Macheda.
A disp.: Montipò; Scognamiglio, Di Mariano, Calderoni, Koch, Corazza.
All.: Boscaglia.

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Gyamfi, Camporese, Lucioni, Lopez; Del Pinto, Viola; Melara, Falco, Matera (29’st Pajac); Ceravolo (1’st Cissé).
A disp.: Gori; Pezzi, Bagadur, Venuti, Brignola, Donnarumma, Buzzegoli.
All.: Baroni.

Arbitro: Sig. Aleandro Di Paolo della sezione AIA di Avezzano.
Assistenti: Sigg. Francesco Fiore della sezione AIA di Barletta e Domenico Rocca di Vibo Valentia.
IV uomo: Sig. Daniele Minelli della sezione AIA di Varese.
Ammoniti: 27’pt Lopez (B), 15’st Macheda (N), 31’st Kupisz (N), 41’st Mantovani (N), 49’st Lancini (N).
Angoli: 1-4 (Pt 0-3).
Recupero: Pt 1′. St 6′.

Le azioni del primo tempo:

10′ Matera prova la conclusione centrale col destro, Da Costa para in due tempi.

31′ Melara dalla sinistra prova un tiro a sorpresa in porta, palla alta sulla traversa.

42′ Poco fuori area Macheda, inizialmente di spalle, riceve palla e si gira calciando in porta di destro, palla a lato.

Le azioni del secondo tempo:

3′ Sinistro di Mantovani dalla lunga distanza, Cragno para in due tempi.

9′ Punizione dalla sinistra di Sansone, palla allungata di testa da Macheda, interviene di destro Troest in proiezione offensiva che mette alle spalle di Cragno. 1-0.

16′ Lukanovic dalla destra mette dietro e all’altezza del dischetto per Sansone che calcia di sinistro in porta, grande parata di Cragno in due tempi, il secondo intervento ad anticipare il tap in di Macheda.

36′ Ci prova Pajac sul primo palo, Da Costa respinge in angolo, successivamente, colpo di testa di Lopez che finisce alto.

47′ Macheda prova un tiro cross, Cragno di istinto evita la seconda rete del Novara.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.