Non c’è tempo per respirare, stasera si gioca per ben due obiettivi

200

Chi si ferma è perduto. La serie B torna in campo già stasera con l’anticipo tra Vicenza e Novara, condizionato da una situazione di classifica che esorta alla cautela. Se fino ad ora il campionato ha infatti ammesso frenate e momenti di riflessione, oggi la graduatoria dice che non si può più sbagliare e che ogni errore potrebbe essere pagato a caro prezzo.

Tutto questo, a cominciare da stasera, quando al Menti di Vicenza la squadra di Torrente proverà a dare continuità al buon pareggio di Benevento affrontando un Novara in piena lotta play off. Se il campionato finisse ora i biancorossi sarebbero retrocessi in quanto ai play out andrebbero Brescia e Ternana; un motivo in più per giocare una partita offensiva (ma senza lo squalificato De Luca) al cospetto di una squadra che allo stesso tempo ha bisogno di punti per rientrare in zona play off. I piemontesi sono ora a quota 50, a meno 5 dal Benevento ma solo a meno 1 dall’ottava posizione attualmente occupata in coabitazione da Entella e Carpi.

Insomma, anche il Benevento dovrà guardare con attenzione al match del Menti per provare a captare qualche segnale in più in ottica play off. Anche se il tempo dei calcoli è terminato: per centrare gli obiettivi sperati da qualsiasi squadra è necessario soltanto vincere.

Foto vicenzareport.it

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...