Nel primo recupero di giornata, il Taranto travolge il Lumezzane

163

NuovoPalloneLegaProUn Taranto cinico e determinato espugna il Comunale di Lumezzane e incamera la seconda vittoria consecutiva in campionato. Il Lumezzane ha giocato alla pari per quasi tutta la partita, ma la buona volontà dei ragazzi di mister Nicola si è infranta contro la buona organizzazione dei rossoblu jonici. Il Taranto è passato in vantaggio su un calcio di rigore trasformato magistralmente da Rantier, e ha dilagato con la doppietta del brasiliano Chiaretti, oggi sontuoso. In attesa del recupero di questa sera tra Como e Pro Vercelli, il Taranto si gode la vetta solitaria della classifica, conseguenza di un buon impianto tattico dove ogni pedina sa come muoversi. Domenica prossima il Taranto è atteso dall’impegno casalingo contro il Pavia.

Primo tempo: mister Dionigi rinuncia all’infortunato Sabatino che va a fare compagnia in infermeria a Di Deo, Vicedomini e De Gasperi. Il turno infrasettimanale costringe il tecnico modenese al turn over: fuori Sosa, Garufo e Chiaretti, spazio a Di Bari, Antonazzo e Russo. Emergenza anche nella formazione di casa, senza Pini, Sabatucci e Bradaschia. Chi si aspettava l’inizio arrembante di dieci giorni fa resta deluso: il caldo fa da padrone sopra la Val Trompia, e il ritmo della gara non è altissimo. Il Taranto manovra maggiormente la palla, ma conclude poco. Solo tiri da lontano per i rossoblu: ci provano Girardi, Rantier e Sciaudone, ma Rossi fa buona guardia. Il Lumezzane si affaccia poco nella metà campo jonica, e si rende pericolosa solo su un calcio d’angolo, girato a lato da Gasparetto.

Secondo tempo: Il Taranto visto nel primo tempo continua a martellare sulle fasce per sfondare la difesa di casa. Al 54° Chiaretti subentra a Russo e la differenza si vede: è proprio il brasiliano che entrato da poco si procura il calcio di rigore che il francese Rantier trasforma spiazzando Rossi. Il vantaggio sfalda il Lumezzane, il Taranto sale in cattedra. Il centrocampo jonico tiene, e le verticalizzazioni fanno male: è proprio così che il Taranto riesce a penetrare la linea difensiva di casa. Chiaretti scende rapidamente e dal limite dell’area mira sul secondo palo: il suo diagonale è imprendibile. La terza rete dei rossoblu nasce da un’altra azione caparbia sulla fascia destra: è Antonazzo che la mette in mezzo, dove per Chiaretti è facile piazzarla a porta sguarnita.
Il resto della partita è semplice controllo per la squadra di Dionigi: dopo cinque minuti di recupero l’arbitro Bindoni decreta la fine delle ostilità. Taranto capolista e Lumezzane rimandato.

Tabellino

Marcatori: 57° Rantier (T), 68° e 80° Chiaretti (T)
Lumezzane: Rossi, Luciani, Malagò, Giosa, Guagnetti, Antonelli, Fondi (28′ st Dadson), Finazzi (16′ st Baraye), Lo Iacono, Ferrari, Inglese (17° Gasparetto). Allenatore: Davide Nicola. Non entrati: Brignoli, Mollestam, Faroni, Maccabiti.
Taranto: Bremec, Sosa, Coly, Di Bari (70° Prosperi), Antonazzo, Sciaudone, Giorgino, Rizzi (76° Garufo), Russo (54° Chiaretti), Girardi, Rantier. Allenatore: Davide Dionigi. Non entrati: Faraon, Cutrupi, Pensalfini, Guazzo.
Note: giornata calda, terreno in buone condizioni. Ammoniti Fondi (L), Luciani (L), Guagnetti (L). Angoli 5-3, recupero 3’ pt, 5’ st.

CONDIVIDI