Montesarchio a Scafati per proseguire la corsa al terzo posto

27

Un solo obiettivo: provare ad agganciare la terza posizione. Essere sul podio a fine stagione è l’intento del Montesarchio, protagonista di una stagione positiva dopo il ritorno in Eccellenza. L’ipotetica medaglia di bronzo dista soli due punti, quelli che separano i caudini dal San Vito Positano. La concorrenza, tuttavia, è folta, a partire dalla U.S. Scafatese, sesta in graduatoria e prossima avversaria del sodalizio del presidente Mataluni.

Ferraro e MataluniLa compagine di Pasquale Ferraro farà infatti visita ai canarini domani pomeriggio, con l’intento di difendere l’unica lunghezza di vantaggio e, magari, provare ad allungare il passo. Una sfida tra due realtà tranquille, una partita alla quale il Montesarchio arriva però con qualche problema di troppo. Ferraro dovrà infatti fare i conti con diversi infortuni e ieri si è visto fermare per un turno il centrocampista Maruggi. Uno stop per squalifica anche in casa salernitana, si tratta di Pasquale Matrone.

ARBITRO – A dirigere il Montesarchio sarà Costantino Cardella di Torre del Greco, il quale ha iniziato l’attività arbitrale nel 2011 e ha esordito in Eccellenza il 24 gennaio 2015 in occasione dell’incontro tra San Tommaso ed Eclanese (1-1). Due i precedenti con i caudini, incrociati in entrambi i casi in Promozione all’Allegretto contro Real Forino e Nusco Lioni. Risalente a questa stagione, invece, l’unico trascorso con la U.S. Scafatese, diretta in Coppa Italia contro il Sorrento. Gli assistenti saranno Simone Conte di Napoli e Luca D’Isa di Frattamaggiore.

Da sottolineare, infine, la designazione del beneventano Antonio Caputo per la sfida tra F.C. Sorrento e Palmese.

Il quadro completo del 26 ° turno

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.