Meomartini, Bollo: “Pensiamo all’Ischia e miglioriamo l’atteggiamento”

89

Meomartini - Pantere 55-45 (55)Prosegue la rincorsa del Gruppo Sportivo Meomartini alle prime posizioni nel campionati di Serie C femminile di basket. Le sannite, dopo la vittoria in trasferta sul Napoli basket Vomero, si apprestano ad ospitare l’Ischia tra le mura amiche della tensostruttura Travaglione. A fare il punto della situazione ai microfoni di Sanniosport.it è Doriana Bollo: “Non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutare il prossimo appuntamento. All’andata, in trasferta, ci imponemmo con una buona prestazione ma tante cose sono cambiate da allora. Le nostre avversarie nel frattempo si sono rinforzate e prevedo una bella battaglia da vincere a tutti i costi”. Il principale avversario per la lotta alla promozione sembra essere Capri: “Sì, Capri può vantare nel proprio organico quattro giocatrici in prestito da uno dei vivai più prestigiosi del basket meridionale, quello di Battipaglia. E’ chiaro che la differenza la farà il loro impiego nel rush finale con conseguente alterazione degli equilibri mostrati fin qui dal campionato. Noi comunque dobbiamo pensare a fare il nostro gioco tentando di vincere ogni partita che si profilerà davanti ai nostri occhi e migliorando un atteggiamento spesso troppo rilassato”. Bollo preannuncia dunque una Meomartini di combattimento per il rush finale: “Se vogliamo imporci non possiamo permetterci cali di concentrazione. Il recupero delle atlete infortunate farà il resto. Al momento abbiamo ai box Simona Chiumiento per un problema al tendine e Raffaella Molinaro nei ruoli di pivot e di ala. Stanno giocando stringendo i denti sia Francesca Viola che Marika Muscetta, ma in tal senso la sosta di due settimane che propone il calendario dopo la sfida con l’Ischia sarà utile a caricare le batterie in vista del momento topico della stagione”.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...