Melara indica la partita della svolta: “Da quel momento ci abbiamo creduto”

454

Nessuna conferenza, nessuna parola prima di Perugia all’ombra della dormiente e stesso copione ripetuto per Carpi. Spulciando sulla rete, però, è facile imbattersi in dichiarazioni di calciatori del Benevento, finiti sotto la luce dei riflettori per essere arrivati a un passo dalla serie A. E’ il caso, ad esempio, di Fabrizio Melara, intervenuto al programma Lady B in onda su TMW Radio.

L’esterno giallorosso traccia prima di tutto un bilancio, indicando i momenti topici che hanno permesso alla Strega di spiccare il volo. “Ci abbiamo creduto per tutto il girone di ritorno, abbiamo capito che avevamo i mezzi per arrivare in fondo. Il momento clou è stata la vittoria col Frosinone: c’era il rischio di non poter fare i play off, invece abbiamo giocato una grande gara e abbiamo capito di potercela giocare con tutti“, ha dichiarato il calciatore di Civitavecchia, “siamo entrati nei play off con uno stato psico-fisico importante, aiutati da un grande pubblico, il nostro uomo in più. Ho vissuto la promozione dalla Lega Pro e il nostro stadio da emozioni uniche ai calciatori, anche a chi ha calcato altri palcoscenici“.

Emozioni pronte a riaffiorare. Il Benevento non sarà solo in occasione della trasferta di Carpi di domenica prossima, mentre per giovedì 8 giugno il “Ciro Vigorito” promette di essere gremito in ogni ordine di posto. “Arriviamo al termine di una lunga stagione. Siamo rientrati da Perugia e abbiamo trovato un clima caldo ma non troppo. Sono fiducioso perché c’è un gruppo fantastico qui a Benevento, con una società solida e presente“, ha concluso Melara.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.