Massimiliano Caruso porta a casa un altra medaglia

580

Massimiliano CarusoDomenica 22 maggio, un altro sannita porta un successo a Benevento. Si tratta di Massimiliano Caruso che ha già vinto alcune competizioni, ma la scorsa settimana è riuscito a centrare un altro prestigioso record. Dopo aver portato a casa: 3 campionati italiana della federazione WDFPF, 1 Europeo Under 16 WDFPF e 3 gare Under 18 FIBAT, quest’anno si concede il secondo posto al 7° trofeo “Deadlift” FIBAt di stacco da terra tenutosi a Pomezia.
Nella categoria maschile, Caruso batte il record nazionale Under 18 con 192,5 kg di stacco da terra. Alla soglia dei diciassette anni, è già un piccolo campione e macina record su record. L’ennesima medaglia portata a casa la scorsa settimana è solo il risultato di un costante impegno e duro lavoro che egli impiega negli allenamenti giorno per giorno. A fine gara le sue parole sono semplici, quelle di un adolescente che non sta piu nella pelle: “Sono stato come un gladiatore, mi sono allenato molto duramente per battere questo record e alla fine ce l’ho fatta”. Continua a parlare della sua preparazione: “Per questa gara mi sono allenato per un anno, senza mai saltare un allenatore e con il supporto di mio padre che è anche il preparatore”. Le ultime parole vengono utilizzate poi per i ringraziamenti: “Ringrazio mio padre che da preparatore è stato eccellente, e poi i miei migliori amici che mi hanno dato la motivazione necessaria per farmi riuscire nell’impresa qui a Roma e io li ho ricompensati con la medaglia e il record”.

Felipe CarusoUn riconoscimento va anche al fratello di Massimiliano, Felipe Caruso che nella stessa gara di livello più alto è riuscito a battere un altro record.
Nella categoria Under 18 ha aggiornato il record precedente (185 kg) con quello attuale, firmato ovviamente Felipe Caruso di 195 kg. Così facendo, si è aggiudicato il record italiano di stacco della FIBAT.
CONDIVIDI