Sanniti Five Soccer vittoriosi ma aggrediti a fine partita nella trasferta a Marigliano

18

VERGOGNA. Il risultato finale, 8-9 per i Sanniti Five Soccer passa in secondo ordine. Minacciati per tutta la gara e aggrediti a fine gara da giocatori e pubblico. Sono volati schiaffi, calci e pugni al triplice fischio dell’arbitro, con i giocatori locali, pubblico in campo nel quale, tra i più esagitati un giocatore dello Sparta Marigliano squalificato già da 2 giornate e, un’altra persona che sicuramente vista l’età, sarà stato un padre di famiglia. Tutto ciò è successo a centrocampo sotto gli occhi dell’arbitro.

Sanniti Five SoccerUna aggressione del tutto gratuita, con nessun precedente che potesse far pensare a tutto ciò, forse a Marigliano hanno un modo del tutto anomalo di “ringraziare”, per avergli fatto il favore di anticipare la partita al venerdi, nonostante i Sanniti Five Soccer avessero già diverse defezioni per questioni lavorative, di ben 5 atleti (Zarrelli, Aquino, gli under Ranauro e De Santis e con Pastore squalificato). Unica nota positiva l’atteggiamento del mister Mattiello, del capitano De Luca che, a fine gara sono entrati nello spogliatoio a scusarsi di quanto accaduto.

Episodi da condannare che con lo sport non hanno nulla a che vedere, in una settimana sportiva, troppo triste per la morte di Astori. Evidentemente, fare “favori”, visto il precedente con il Limatola, è sinonimo di “curnut e mazziat” come si dice dalle nostre parti. Queste le dichiarazioni dei dirigenti Cusano e Sorice.

Sanniti Five Soccer”Con dispiacere, non ero presente per esigenze lavorative – esordisce il Direttore Fabrizio Cusano – ma mi è stato raccontato dell’accaduto e sono stato in “diretta” con i dirigenti presenti per tutto il tempo. Una cosa gravissima, una vera e propria aggressione dai giocatori e tifosi della squadra di casa. Avevamo accettato di anticipare la gara e questo è stato il ringraziamento. Per tutta la settimana  precedente sono stato in contatto con il loro dirigente Mattiello che ci ha chiesto il favore di anticipare o posticipare la gara per problemi di campo. Ci siamo messi a disposizione per giocare il giovedì (cosa non fattibile per via del comunicato) di venerdì o di lunedì, e questo è stato il ringraziamento. 

Non riesco a capacitarmi del tanto agonismo ed esagitazione di alcuni giocatori durante la gara e soprattutto al fischio finale. Addirittura mi è stato raccontato di una tentata aggressione ad un nostro atleta classe 1999 venuto in panchina per l’obbligo degli under e non entrato nemmeno un minuto. Tutto questo non ha niente a che fare con lo sport, quello sano, pulito, sono deluso e amareggiato. I tre punti passano in secondo piano, nessuno ha voglia di festeggiare”.

Sanniti Five Soccer
Sorice

”Purtroppo sugli episodi di venerdì c’è poco da commentare – continua il segretario Fabio Sorice, sulla stessa lunghezza d’onda del direttore Cusano – in una settimana così triste per lo sport mondiale dobbiamo parlare di una partita terminata con un aggressione ricevuta del tutto gratuita. Queste realtà dovrebbero sparire dal panorama calcistico, o quanto meno, fare in modo che i propri atleti o tifosi rispettino gli avversari. Siamo fiduciosi nelle decisioni del giudice sportivo. L’arbitro ha visto tutto e la federazione deve intervenire con la mano pesante, altrimenti avalla certi comportamenti e viene meno la fiducia nella Giustizia, creando dei pericolosi precedenti. Poi voglio fare un appello, perché adesso non c’è solo una categoria da difendere e, siamo più determinati che mai, ma c’è l’onore, il rispetto e la dignità di una città, troppe volte offesa, da portare avanti, quindi chiedo a tutti gli addetti ai lavori che si sentono beneventani di venirci a sostenere dalla prossima gara, già da Venerdì prossimo contro la Sinope Mondragone (CE), ma il mio appello cade soprattutto sui ragazzi della Curva Sud del Benevento, sempre sensibili ad ogni causa: dateci una mano a far rispettare Benevento e i beneventani”.

Sanniti Five Soccer
Doppietta per De Franco

Per la cronaca i Sanniti Five Soccer, espugnano il campo di Marigliano per 8-9 con le reti di De Luca (2), Landolfi (3), De Franco (2), Lanni, Muscetti, una vittoria importantissima per la classifica, che, accorcia ulteriormente la distanza per la salvezza diretta e nell’eventuale miglior piazzamento nei play out, in modo da potersi giocare la salvezza in casa. Una vittoria meritata e ancora più bella, ottenuta nell’ultimo minuto di gara, con la rete di De Franco, una “remuntada”, dopo che a sei minuti dal termine i locali erano avanti 6-8. Una vittoria voluta cercata e seppur la prestazione è stata sottotono, per via anche degli assenti, non importa in quanto era necessario portare a casa i tre punti e tornare a vincere fuori casa. Ora testa e cuore a venerdì 16 marzo quando i giallorossi ospiteranno il Sinope Mondragone, una gara da vincere a tutti i costi contro un avversario che si gioca i play off. Questa la formazione scesa in campo Repola tra i pali, Muscetti ultimo, Lanni e Landolfi laterali e De Luca pivot. Sono entrati poi De Franco, Goduto, De Mare, Biele, Di Nunzio e Cella.

Juniores regionale. Nella penultima giornata del girone A, i Sanniti Five Soccer del duo Spedicato-Sorice espugnano il campo del San Vitaliano per 5-6 con le reti di Goduto (2), Pacillo, Galliano (2), Panza. Terza vittoria consecutiva con la nuova guida tecnica con un grande finale di stagione. Ultima giornata il derby con il Benevento 5, Lunedì 19 marzo ore 19:00 tendo struttura Marco Polo.

Risultati 8^giornata di ritorno: Sparta Marigliano – Sanniti 8-9, Cerreto-Sport&Vita 11-3, Maddaloni – Boca Telese 5-4, Cicciano-Cantera 3-5, Sinuessa Mondragone-Eden Acerra 4-20, Sinope-Folgore 4-5, Borgo five.Limatola 0-3

Classifica: Limatola 58, Eden Acerra 46, Cerreto 35, Borgo five Vitulazio 34, Sinope Mondragone 32, Maddaloni 32, Folgore S.Vincenzo Briano 31, Cantera Acerra e Boca Telese 30, Sport&Vita 28, Sanniti 24, Cicciano 15, Marigliano 7, Sinuessa Mondragone 0.

Prossimo Turno: Sanniti five soccer – Sinope Mondragone, Sport&Vita – Borgo five, Limatola-Cicciano, Boca-Sinuessa, Folgore S.Vincenzo-Cerreto, Cantera Acerra-Maddaloni, Eden-Marigliano.