L’Idnamic vince gara 2 e conquista la bella.

181

Prestazione maiuscola dei ragazzi di coach Giulio Musco nel derby playoff ed ora si punta alla sfida decisiva di sabato.

 

Idnamic Basket BeneventoL’idnamic Pallacanestro Benevento si aggiudica la sfida di ritorno dei quarti di finale dei play off promozione del campionato di DNC contro i cugini della Magic Team con il punteggio di 78 – 65.

La vittoria è giunta al termine di una gara condotta sempre in testa da Credendino e soci, caratterizzata da un equilibrio costante che si è spezzato solo nel periodo a cavallo tra la terza e quarto frazione, quando è stata impressa l’accelerata decisiva fino al massimo vantaggio sul +17 a cinque minuti dal suono della sirena.

Da quel momento in poi il confronto è stato in pieno controllo dell’Idnamic brava ad amministrare senza patemi i minuti conclusivi tra le urla dientusiasmo del numeroso pubblico presente ieri al Pala Parente.

Una prova di alto profilo quella disputata ieri dai padroni di casa  che hanno finalmente messo a frutto tutto quanto di buono si era visto nelle ultime sfortunate uscite ed in particolare nella gara 1 di sabato sorso al PalaTedeschi.

A fare la differenza rispetto proprio a gara 1 è stata la difesa dell’Idnamic che ha tenuto sotto i 70 punti una compagine come la Magic Team, abituata a viaggiare su medie di realizzazione molto superiori.

In particolare si è rivelato fondamentale il lavoro delle guardie bravissime a bloccare le micidiali bocche da fuoco di coach Casadio.

E dire che l’incontro si era aperto con un iniziale vantaggio degli ospiti che si portavano sul 4-7 nei primi minuti grazie alla buona vena dei lunghi Cupito e Camera.

Subito dopo, però, era Piscitelli a suonare la carica per l’Idnamic, il lungo casertano con una raffica di 11 punti in pochi minuti, ribaltava l’inerzia della contesa e fissava il parziale al termine del 1^ quarto sul 26-19.

Nel secondo periodo l’Idnamic riusciva a mantenere un vantaggio costante grazie ad un gioco offensivo molto ben bilanciato, con un Gaido lucidissimo in cabina di regia, bravo ad innescare sia i lunghi sotto canestro che le guardie per il tiro da fuori.

A pochi minuti dall’intervallo lungo la squadra padrona di casa raggiungeva il primo vantaggio in doppia cifra sul 41-29, il tutto grazie anche all’ottimo impatto sulla gara di Cavallaro, Grimaldi e Cavalluzzo, usciti dalla panchina.

Prima del riposo, però,  la Magic Team era brava a rifarsi sotto con un mini parziale di 7-2 firmato dai canestri del pivot Danzi e della guardia argentina Novatti.

La prima metà di gara si chiudeva sul 43 -36 per gli uomini di Giulio Musco che dominavano il confronto a rimbalzo ( 19 – 13) e nella percentuale dei tiri dal campo ((52% – 42%).

Alla ripresa delle ostilità la musica non cambiava, in difesa Grimaldi impediva alle guardie ospiti di prendere ritmo nel tiro da fuori mentre in attacco Gaido e Credendino giocavano in velocità e servivano assist deliziosi per i canestri da sotto di Piscitelli e Cavallaro.

Casadio perdeva Cupito, uno dei migliori fino a quel punto, per infortunio e vedeva accorciarsi ancor di più le sue rotazioni, il play Paci provava a guidare i suoi alla rimonta ma Moccia e Novatti non trovavano con la giusta continuità la via del canestro .

Ad un minuto dal suono della penultima sirena il baby Cavalluzzo rubava palla dalla rimessa ad Alessio Paci, segnava e subiva il fallo convertendo il gioco da 3 punti, era questa la giocata che spostava definitivamente l’inerzia del confronto in favore dell’Idnamic riporatatasi in doppia cifra di vantaggio.

Da li in poi, infatti, Credendino e soci non si volteranno più indietro fino al raggiungimento del massimo vantaggio sul 71-54 a metà del quarto conclusivo.

Nei minuti finali il solo Paci per gli ospiti provava a ribaltare le sorti dell’incontro ma Gaido si manteneva lucido ed era bravo a giocare col cronometro fino al suono della sirena quando il punteggio recitava 78-65 per la squadra di casa.

L’Idnamic torna finalmente al sucesso e lo fa proprio nella gara più importante della stagione quella senza un domani, i ragazzi della presidentessa Fontana acquisiscono il diritto a giocarsi nella sfida decisva, l’accesso alle semifinali in cui la vincente affronterà il Molfetta che ieri sera ha vinto anche gara 2 contro l’Airola.

Lo spareggio, in programma sabato alle ore 19.00 al Pala Tedeschi, si prospetta come la vera gara dell’anno, le due compagini si affronteranno cercando di dare il massimo fino alla fine con i due allenatori oramai conoscono a memoria pregi e difetti dei rispettivi avversari, saranno i dettagli a fare la differenza.

le emozioni saranno tantissime e la speranza è che ancora una volta gli appassionati potranno godersi uno spettacolo finora davvero notevole.

 

Pallacanestro Benevento-Magic Team 78-65   (26-19, 17-17, 17-14, 18-15)
Idnamic Pallacanestro Benevento: Credendino 9; Gaido 15; Grimaldi 12; Piscitelli 17; Biagio 3; Ausiello 5; Luongo 2; Cavaluzzo 5; Cavallaro 10, Pastore ne, Bocchino ne. Coach Giulio Musco

Magic Team: Paci 20; Moccia 4; Cupito 14; Camera 12; Danzi 4; Novatti 11, Iannicelli, Buontempo, Catillo ne, Liguori ne. Coach Francesco Casadio

CONDIVIDI