Le pagelle di Foggia-Benevento

124

Baican 6 – Buona la prova del nuovo piplet giallorosso che è apparso sicuro nelle uscite e non ha colpa sul gol del Foggia. Ha ampi margini di miglioramento.

Pedrelli 6 – Era l’unico ex in campo. Ha condotto una gara ordinaria senza sbavature, nonostante sulla sua fascia agissero calciatori molto pericolosi. In fase offensiva si è visto poco.

Anaclerio 6 – L’ex giocatore di Bari e Piacenza ha dimostrato di avere tanta esperienza. Infatti pur non essendo ancora al meglio della condizione è riuscito a fare nel miglior modo possibile il suo compito, che è quello di difendere. Anche lui, come Pedrelli, è sceso poco sulla fascia.

La Camera 7 – Ha esordito in un ruolo inedito, e lo ha fatto in modo soddisfacente. Tantissimi i palloni giocati dal messinese, oggi anche capitano, che ha fornito l’assist sulla punizione dalla quale è scaturito il pareggio di Rinaldi. Ha una tecnica che non si discute. Speriamo continui così.

Signorini 6 – Solito gladiatore. Nonostante avesse un problema al ginocchio che gli aveva impedito di allenarsi Giovedì, è sceso comunque in campo da vero condottiero. E’ il punto fermo della difesa giallorossa. Ha tenuto bene la punta centrale Tiboni. Forse solo ad inizio gara ha ciccato qualche volta il pallone.

Rinaldi 6.5 – Non poteva esserci esordio migliore. In difesa non sbaglia un intervento, tranne un pallone svirgolato in calcio d’angolo e si fa trovare pronto anche in fase offensiva in occasione dei calci piazzati. Infatti è lui a regalare il momentaneo pareggio al Benevento. Con Signorini darà vita ad una coppia di centrali difensivi da fare invidia a chiunque.

Falzarano 5.5 – Forse sentiva l’emozione dell’esordio dal primo minuto, forse era teso, ma di sicuro non ha reso secondo quelle che sono le sue potenzialità. Solo un bello spunto del giovane atleta beneventano nel primo tempo. Merita in ogni caso tanta fiducia e il nostro voto serve ad incoraggiarlo e a non avere paura di sbagliare.

Rajcic 7.5 – In assoluto il migliore in campo. Un giocatore perfetto, che mancava da tanto a Benevento. Un regista dai piedi fatati. Mette la palla dove vuole, ha gran classe ma anche tanta cattiveria e grinta. Insomma, un tuttofare. E’ la mente della squadra. Speriamo continui così.

Cipriani 7 – Fa reparto da solo. Grazie alla sua forza fisica dirompente, fa a sportellate con tutti, riuscendo ad intervenire su ogni pallone alto. Sui calci piazzati si sacrifica tornando a dar manforte ai propri compagni. Peccato per il gol mancato, ma siamo sicuri che presto arriverà.

Vacca 6 – Il giovane talento partenopeo ha tanta classe da vendere e lo si sa, ma oggi non si è espresso ai suoi livelli. Nessun tiro in porta e forse anche poca cattiveria. Ma è solo la prima giornata e non mancherà occasione in cui Antonio ci stupirà.

Pintori 6.5 – In realtà non è stata la sua miglior partita. In conferenza stampa è stato stesso lui a confermare che era nervoso perchè il gran caldo non gli consentiva di fare ciò che avrebbe voluto. Ma il mezzo voto in più glielo attribuiamo perchè ci ha messo lo zampino sul secondo gol e si impegna sempre al massimo.

De Risio 6.5 – Chi se lo aspettava..!!!!! Quando è stato chiamato dal mister per entrare, lo ha fatto in modo impeccabile. Tanta grinta nell’ex giovanotto della Berretti. Bravo ad impostare ma anche a tenere palla e contrastare gli avversari. Un’arma in più a centrocampo.

Cia 6 – Il “Krasic” giallorosso in poco più di 20 minuti ha saputo mettersi in evidenza dimostrando di avere una tecnica sopraffina. Quando è entrato ha dato uno scossone alla squadra ed ha procurato molte punizioni a favore del Benevento. Presto sarà pronto per giocare dal primo minuto.

Frascatore NG

A cura di   Giulio Maria Vallone

CONDIVIDI