Le condizioni di Falco e Ciciretti. Baroni: “Pensiamo solo al Pisa”

271

baroni-da-istruzioniConferenza stampa infrasettimanale per l’allenatore giallorosso, Marco Baroni, che ha parlato ai giornalisti in quel di Paduli. Questi i temi affrontati.

FROSINONE – “La direzione arbitrale di Frosinone è per me un tasto dolente, ma una partita del genere può capitare a chiunque nel nostro mestiere. Ai ragazzi ho detto che il dolore della sconfitta deve farsi sentire per servirci per il futuro. Hanno fatto una prestazione importante, con vigore e determinazione, si sono comportati nel migliore dei modi anche perché siamo andati sotto due volte, abbiamo perso subito due giocatori importanti. Ai miei dico sempre “se non vinco, imparo”. Per restare protagonisti servono queste prestazioni, senza però disattenzioni. Fin da ieri ho detto ai ragazzi che ho una carica dentro che voglio trasferire a loro per la gara di venerdì”.

PRESSIONE – “Noi lavoriamo per la pressione, più ne abbiamo e meglio stiamo facendo. Ci siamo preparati, io ho alzato un pochettino anche il volume di lavoro perché credo che questa squadra ha risorse importanti e io gliele voglio far tirare fuori tutte. Noi dobbiamo rimanere compatti per l’obiettivo di fare un campionato importante. E’ chiaro che la delusione è viva dopo Frosinone, e a me piace gestire la sconfitta come un lutto perché poi questo mi aiuta a dare ancora di più. Per noi non è una settimana di feste, c’è solo voglia di venire al campo per poi giocarci questa gara che sarà veramente difficile”.

INFORTUNATI – “Abbiamo avuto problemi muscolari da parte di Ciciretti e De Falco, poi ci sono giocatori che stanno tirando tantissimo, faccio l’esempio di Lucioni che non ne ha saltata una, sta facendo dei record. Ora ci resta questa partita, poi andremo a Roma per il ritiro e faremo ritiro dal 7 al 13 per prepararci per l’inizio del girone di ritorno.
Buzzegoli non è fermo, sta lavorando e sto cercando di condurlo fino alla sosta e utilizzarlo per quello che ci può dare, visto che ha un piccolo problemino che non è muscolare. Anche per Falco vale la stessa considerazione. Per Ciciretti si tratta solo di una settimana, quindi dopo la sosta sia lui che Lopez torneranno disponibili.  Jakimovski non è venuto a Frosinone perché ha avuto un attacco febbrile e quindi non è potuto venire, ma ha ripreso l’allenamento.

PISA – “I toscani giocano con furore, il Pisa è una squadra che conosce le proprie problematiche, i propri limiti e ne è uscita fuori una coesione straordinaria tra i giocatori. Io vorrei invitare tutti i tifosi per venire a questa partita di venerdì che per noi è veramente importante. Contro il Pisa vorrei giocare con le due punte, e se Falco si riprende, lo vorrei in campo. Non so ancora se sarà disponibile, ma io devo valutare bene perché devo disporre la squadra in modo che ci sia equilibrio sia nel difendere che nell’attaccare.

PRESTAZIONI – “Fabrizio ha fatto molto bene, ha fatto bene anche Karamoko, e anche Del Pinto quando è entrato. Il secondo gol è stato sotto l’occhio di tutti, e ci vuole del bel coraggio per dire il contrario, visto che qualcuno l’ha fatto.
Noi dobbiamo avere consapevolezza, coraggio, voglia e veemenza di giocare fuori casa così come giochiamo in casa. E’ un passaggio fondamentale che ho chiesto ai ragazzi, e loro credo che abbiano risposto bene, con questo atteggiamento di partite ne perdi veramente poche”.

MERCATO – “Ho rispetto per questi ragazzi perché stanno dando tutto, e quindi vediamo. Eventualmente, se ci sarà l’opportunità, dovremo solo correggere qualcosa più nelle risorse, perché al momento ci sono tanti promossi e nessun bocciato. Valuteremo solo qualche situazione. Questo non è però un argomento che si deve affrontare ora, perché è un elemento di disturbo in questa fase del campionato, visto che abbiamo una squadra che sta facendo bene”.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.