L’arbitro Saia ferma il Benevento

204

Benevento CalcioLa partita di ieri giocata al Ciro Vigorito, verrà ricordata da tutti i presenti per un episodio che ha dell’incredibile. Era il minuto 22° della ripresa quando l’attaccante reggiano Gurma in posizione irregolare non di qualche centimetro, ma bensì di metri, veniva lanciato a rete da un proprio compagno di squadra portando in vantaggio la Reggiana. Ora, quello che voglio dire è questo: non vogliamo e non dobbiamo fare le vittime o pensarla in mala fede, ma una cosa è certissima e cioè che questo presunto guardalinee dovrà essere radiato, perchè non vedere un fuorigioco del genere è impossibile, è impensabile. Credo che il Benevento abbia subito uno dei gol più irregolari della storia del calcio e non esagero. Passando ad analizzare la partita, ancora una volta il Benevento ha dimostrato di essere superiore, creando palle gol a bizzeffe, purtroppo molte non concretizzate. Ha dimostrato di sapersi imporre, di far valere il proprio gioco e sono sicurissimo che se non avesse subito il gol del 2-1 avrebbe portato a casa l’intera posta in palio. Mister Simonelli a fine gara ha detto che nella fase centrale della partita, dopo quel gol scioccante, la squadra si è innervosita e ha perso del tempo e non gli è piaciuta. Invece io è proprio questo aspetto che vorrei sottolineare. Ho provato soddisfazione nel vedere ogni singolo nostro giocatore aggredire, assalire gli avversari, per recuperare una partita che si stava mettendo male. Ecco, forse l’anno scorso una partita del genere l’avremmo persa, ma quest’anno, lo sto dicendo dal primo giorno, la rosa del Benevento è composta da veri uomini, da ragazzi che si batteranno fino all’ultimo, che anche quando le gambe non ce la faranno più, useranno il cuore e ce ne vorrà per stenderli. Anche il pubblico ha avuto una reazione forte schierandosi al fianco della squadra. E’ questo che dovremo fare per tutto l’anno, stare sempre tutti compatti, uniti, per vincere le ingiustizie. A fine partita tutto lo stadio ha applaudito i giallorossi, perchè tutti eravamo consapevoli del fatto che i ragazzi di Simonelli avevano dato il massimo. Ma ora mettiamo da parte quello che è successo e prepariamoci a seguire in massa la squadra a Foligno, perchè dobbiamo andarci a riprendere quello che ci è stato tolto. Dimenticavo anche l’ingiusta espulsione del nostro Ds Bifulco che è stato cacciato dal campo ” solo ” perchè voleva che le regole venissero rispettate.

Devi sapere che puoi vincere. Devi pensare che puoi vincere. Devi sentire che puoi vincere…..AVANTI STREGA..!!!

 

A cura di   Giulio Maria Vallone

CONDIVIDI