La Virtus Benevento prepara la festa, tre punti per chiudere i giochi

103

Due match-ball a disposizione ma un solo, unico obiettivo: chiudere i conti sabato prossimo. Tanti i motivi che inducono la Virtus Benevento a sperare di vincere il campionato in occasione del penultimo impegno stagionale.

Abbraccio Virtus BeneventoPrimo tra tutti la possibilità di festeggiare in casa, tra le mura amiche del “Mellusi”. Secondo l’avversario di turno, dato che a Benevento arriverà lo Sporting Pietrelcina. Terzultima in classifica, con “virtualmente” 38 punti in meno rispetto ai giallorossi, la compagine pietrelcinese non appare uno scoglio insormontabile per i ragazzi di mister Miele. C’è inoltre un altro motivo che animerà i Russo e compagni, quello di evitare che la trasferta di San Giorgio la Molara diventi fondamentale in chiave primo posto. Il match contro i fortorini avrebbe indubbiamente un coefficiente di difficoltà maggiore, considerando tra l’altro le assenze di Garzarella e Impronta. Portiere e bomber hanno di fatto chiuso anticipatamente la loro stagione causa infortuni, così a caricarsi la squadra sulle spalle nelle ultime giornate è stato Simone Colangelo.

L’attaccante ha realizzato la bellezza di sette reti negli ultimi due incontri, permettendo alla Virtus di mantenere il primato e, soprattutto, di sfruttare il passo falso del Foiano. Un’occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire e, anche se in casa beneventana non lo ammetteranno mai, tutto è pronto per festeggiare l’approdo in Seconda Categoria.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.