La vera stella è la Campana: 4 a 3 contro il Real Star

189

Campana F.C.Giornata decisiva al Palatedeschi: la classifica pende dalle labbra del duello che vede sfidarsi il luogotenente e l’alfiere che seguono l’ormai comandate incontrastato Pontelandolfo.

Per rubare lo scettro del potere al primo, il Real Star deve vincere questa partita.

Per la Campana, invece, la vittoria è necessaria per allontanare l’Mc5 e conquistare la sicurezza del terzo posto.

Due motivazioni più che valide, entrambe alimentate dalla vicinanza della zona playoff, animano le compagini.

Sarà per il campo amico o per la voglia di non commettere più gli errori passati, ma il primo tempo viene totalmente soggiogato dai grigioneri. Tutto ha inizio con la doppietta di Marco Mazzeo realizzata durante i minuti 7 e 8. Al 14° Alessandro Cilento realizza la terza rete a vantaggio dei giocatori di casa. Spiazzati, gli ospiti perdono iniziativa e la loro difficoltà nel campo consente la quarta segnatura operata da Fabio Marcarelli al 28°.

Un tempo iniziale che parla da sé, i grigioneri intimoriscono gli avversari e si impossessano del consistente vantaggio, ma, si sa, il pericolo per la Campana non è mai nella prima parte del gioco.

Il Dirigente Ferrara mostrerà, con il suo pallore e le sue mani tra i capelli, quanto la sua squadra sappia far soffrire chi la ama.

A 6 minuti dalla ripresa Pellegrino Zuzolo segna il primo gol per gli ospiti. Tra gli spalti anche i tifosi iniziano a preoccuparsi e l’ansia aumenta dopo la seconda marcatura avversaria decisa da Roberto Maiello. Il pressing degli ospiti cresce e riesce a perforare la difesa ospitante al 22°, grazie ad un tiro di Vincenzo Vicario.

Ormai la tensione si taglia a fette. Tutto può decidersi negli ultimi minuti, è una regola del calcio a 5, è il tallone di Achille della Campana.

Anche i giocatori si lasciano confondere dall’aria pesante, la prova la dà il portiere De Florio che prende la palla con le mani fuori dall’area, procurandosi un rosso diretto e privando di un’importante risorsa gli ospitati. I time out sono fondamentali, i due allenatori si impegnano a dare indicazioni precise e a infondere forza nei loro ragazzi.

La tattica del Real Star cambia, ora si gioca con il portiere di movimento. Nonostante l’attacco della Campana sia più volte soggetto a tentativi di espugnazione, i difensori di casa e il portiere Timoteo riescono a salvare il sudato risultato.

Si conclude 4 a 3 la disputa, coronata dall’esultanza esplosiva della tifoseria e della panchina.

Sabato prossimo ennesimo derby per i grigioneri: giocheranno fuori casa contro il Milan Sannio.

 

TABELLINI:

Società Ospitante: CAMPANA FUTSAL CLUB 1997

Convocati:

21 Timoteo Gianluca

3 Facchiano Giambattista

4 Mazzeo Marco

6 D’Aronzo Giovanni

7 Marcarelli Fabio

9 Fascione Nicola

14 Dello Iacovo Gerardo

18 Bruno Gianmarco

20Cilento Alessandro

32 Passariello Salvatore

99 Montella Delfino

Allenatore: Lombardi Francesco

 

 

Società Ospite: ASD REAL STAR BENEVENTO

Convocati:

0 De Florio Pio

00 De Spirito Santo Michele

2 Maiello Roberto

3 Fusco Mario

4 Apicella Cosimo

7 Vicario Vincenzo

8 Zamparelli Elio

9 Zuzolo Pellegrino

10 Iannazzone Marco

11 Abate Michele

Allenatore: Camerlengo Marcello

 

 

Emi Martignetti –  Ufficio stampa Campana Futsal

CONDIVIDI