La Strega e il trittico della verità

Un derby su quattro è stato portato a casa: all'orizzonte altri tre tutti da vivere

133

BN - CE  (61)E’ una fase delicata. A testimoniarlo ci sono i risultati del girone di andata: quattro derby in rapida successione, una vittoria due pareggi e una sconfitta per un totale di 5 punti su 12 e un ruolino da media-classifica. Da quel momento il Benevento è cresciuto, ha assimilato schemi e reso solida una mentalità che tutti gli invidiano. E’ chiaro comunque che il ciclo di derby di ritorno che si è aperto come meglio non si poteva resta argomento di grande discussione. Due trasferte consecutive a Pagani e Castellammare di Stabia, poi l’impegno interno con l’Ischia (ECCO QUANDO SI GIOCA), sulla carta il più semplice in assoluto ma sempre e comunque insidioso. Fare en plein potrebbe voler dire mettere una seria ipoteca sul campionato, ma vivere alla giornata sembra essere la ricetta migliore per una squadra che ha fatto dell’assenza di pressioni la sua arma in più. “Siamo una squadra ignorante”, ha detto Angiulli domenica dopo il 6-0 alla Casertana. E con un pizzico di ignoranza tutto è possibile, comprese le imprese più ardue.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...