La strega come Batman: padrona dell’oscurità

Anche con il Catanzaro si giocherà sotto la luce dei riflettori (17.30): ormai una consuetudine

117

BN-MELFI (145) (2)Batman e la Strega, i padroni dell’oscurità. Non è il titolo di un film né l’ennesima trovata di marketing. Anzi, si avvicina più a un dato di fatto bello e buono. Il Benevento gioca quasi sempre di notte, al massimo gli capita di scendere in campo a pomeriggio inoltrato. Dall’inizio del 2016 solo un match della squadra di Auteri è stato programmato in un orario in cui a predominare fosse la luce naturale, ovvero quello di Foggia. Per il resto, si è sempre agito (o si agirà) sotto i riflettori. A Messina si giocò alle 17.30, stesso orario di Benevento-Lupa Castelli, e delle future trasferte con Monopoli e Catanzaro. Con la Fidelis Andria si scese in campo alle 20.30 al Vigorito, stadio che il prossimo 27 febbraio allo stesso orario vedrà accendere i suoi riflettori per il confronto con il Matera di Padalino. Il sole e la strega non vanno d’accordo. Ma se i risultati sono quelli delle ultime settimane può andare benissimo anche così.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...