La Seishinkan collabora con l’Università degli Studi di Salerno

320

Una ricerca nell’ambito sportivo vede impegnati l’atleta di fama nazionale, Luca Scanniello ed il Maestro Alfredo Testa.

laboratorio seishinkanNei giorni precedenti le festività natalizie è partita la prima fase di un lungo lavoro di collaborazione che vedrà impegnato il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Salerno ed alcuni membri della Società sannita di karate della Seishinkan. Si tratta di un importantissimo riconoscimento, una scelta mirata verso una società sportiva fra le più blasonate nel panorama nazionale, frutto di un intenso lavoro nell’ambito sportivo da parte del Maestro Alfredo Testa e del proprio staff, che non ha mai perso di vista l’importanza degli aspetti scientifici applicati allo sport. Il Maestro Alfredo Testa si occuperà degli aspetti tecnici del movimento sportivo nel karate mentre Luca Scanniello, atleta che eccelle nello sport agonistico del combattimento, si presterà per la parte applicativa.

La Seishinkan al servizio della scienza che si propone, attraverso l’ausilio di sofisticate e costosissime apparecchiature, di analizzare il movimento nello sport da combattimento, la sua efficacia e gli eventuali errori tecnici da correggere, attraverso uno studio attento della biomeccanica in un corpo in movimento, le catene cinetiche, gli spostamenti angolari e gli effetti dell’accellerazione. Curatore del progetto è il Dott. Rodolfo Vastola cultore della materia “Laboratorio di Analisi del Movimento”, Product application specialist BTS in tecnologie per l’analisi multifattoriale integrata del movimento. Coordinatore tecnico delle squadre nazionali di canoa polo e docente formatore nazionale per il centro studi della Federazione Italiana Canoa Kayak.

Occorreranno molti mesi di lavoro e studio, un lavoro che potrebbe prevedere, nella sua fase conclusiva, anche una pubblicazione scientifica.

CONDIVIDI