La magia degli Stregoni, la Campana perde in casa 1 a 8

152

Campana FutsalUn Palatedeschi che raccoglie lo sconforto della sua squadra dopo i tre fischi che segnano la conclusione di un derby doloroso dolorosa.
I grigioneri erano consapevoli di dover affrontare una rivale temibile.
Una squadra affacciatasi solo quest’anno sugli scenari della serie D di calcio a 5, che però ha arruolato giocatori con grandi abilità, non novelli dei campi di calcetto.
Già dall’annuncio di questa new entry, avvenuto prima dell’avvio del campionato, si prevedeva un suo probabile posizionamento nella vetta della classifica.
Ma la Campana era reduce da un’ottima stagione, durante la quale ha dimostrato di avere stoffa e stile.
Si prospettava, dunque, accattivante la disputa e rispondenti all’aspettativa sono stati i primi minuti di gioco: un confronto vivo e sostanzialmente equilibrato, dove entrambe le squadre mettevano alla prova i propri schemi, sperimentavano strategie di gioco. Al 19°, però, Mercurio dà il “la” a quella che si rivelerà poi la vincente sinfonia degli ospiti. 0 a 1 il punteggio, che si trasformerà nello 0 a 3 a conclusione del primo tempo, grazie alle segnature di Signoriello e Mariano, rispettivamente realizzate al 24° e al 25°.  Il secondo tempo si apre con un immediato gol di Sorice che sconforta ancora di più i grigioneri, ormai sotto di 4 punti. Un rigore al 18° calciato da Marcarelli fa conquistare ai giocatori di casa il primo successo della giornata, che però rimarrà l’ultimo. I ragazzi di Mr Migone, infatti, si sono lasciati prendere dallo sconforto.
È come se già si fossero rassegnati. I tentativi non mancano da parte dei grigioneri, ma non sono mai decisi.
Dal 24° al 32° gli Stregoni raddoppiano il risultato, grazie agli interventi in porta di Signoriello, Tretola, Impronta e Donatiello, lapalissiana prova di una Campana totalmente abbandonatasi alla sconfitta.
Eppure, come al solito, c’è un qualcosa che rende vincente i grigioneri: lo stile. Non basterà a primeggiare in classifica, ma sicuramente serve per distinguersi e per rimanere nel cuore dei tifosi.  Gli ospiti, invece, hanno manifestato nervosismi anche all’interno della panchina, nonostante stessero stravincendo. La Campana tornerà in campo sabato 21 gennaio nella difficile trasferta in casa della capolista Maddaloni.

CONDIVIDI