La curiosità: Amoroso, il “mister X” del girone C

L'arbitro di Benevento-Fidelis Andria vanta tre precedenti nel raggruppamento meridionale in questa stagione: nè vincitori né vinti

193

amoroso di paolaDopo il pari di Foggia il Benevento ha tutte le intenzioni di tornare al successo. Il doppio turno casalingo che propone in rapida successione gli impegni con Andria e Melfi è l’occasione propizia per imprimere la marcia decisiva nella lotta ai piani alti. Per il match di sabato sera contro i pugliesi, come ormai noto, la direzione di gara è stata affidata a Carlo Amoroso di Paola. L’arbitro calabrese ha diretto tre gare nel girone C in questa stagione con una piccola curiosità: con lui in campo si è sempre pareggiato. Alla terza giornata la gara tra Lecce e Casertana è finita 1-1, stesso esito di Matera-Foggia giocata al quinto turno. Finì invece senza reti il derby infuocato del San Filippo di Messina tra i padroni di casa e il Catania giocato all’undicesima giornata. Amoroso torna dunque ad arbitrare nel raggruppamento meridionale dopo dieci giornate di astinenza. La speranza dei tifosi giallorossi è che la casella del segno 1 possa finalmente sbloccarsi.

I precedenti – Sono due le circostanze nelle quali le strade di Amoroso e del Benevento si sono incrociate, entrambe la scorsa stagione. La prima volta in Coppa Italia a Caserta (sconfitta 2-1), la seconda in campionato nel derby casalingo contro il Savoia vinto per 1-0 grazie alla rete di Eusepi lesto a ribadire in rete dopo il precedente errore dal dischetto. Nessun precedente, invece, con la squadra di D’Angelo: per la Fidelis sarà la “prima” con Amoroso alla direzione di gara.

Francesco Carluccio

CLICCA QUI PER TUTTE LE DESIGNAZIONI DEL TERZO TURNO DI RITORNO