L’ Alba Sannio cala il poker col San Vitaliano 4-1

215

Alba Sannio - San Vitaliano 4-1Pokerissimo dell’Alba Sannio che supera senza molta fatica un San Vitaliano imbottito di giovani, basti pensare che mister Castaldo ha schierato cinque under dall’inizio. Tre punti fondamentali per la formazione di Suppa che sale in classifica al quarto posto con 34 punti, due in più del Monte di Procida impegnato nella difficile trasferta di Ercolano. L’Alba allunga anche sulle dirette concorrenti, più due sul Quarto fermato sul pari a Sant’Anastasia e più quattro sulla Sanità, sconfitto di misura dall’Isola di Procida. Suppa riconferma tra i pali il classe 92’ Adinolfi, dopo l’ottima prestazione di Alvignano. Le chiavi della difesa sono affidate ai centrali Sacco e Grande, con De Rosa a destra e Crisci a sinistra a chiudere il pacchetto difensivo.  Il trainer Suppa tiene a riposo per la seconda volta Chierchia, schierando al suo posto Picozzi in cabina di regia con capitan Battimelli. Sulle corsie alte spazio per i due esterni Panella e Montoro, mentre in posizione di trequartista Gioielli dietro l’unica punta Marcucci. Il San Vitaliano scende in campo con il classico 4-4-2 con Liccardo e Ruggiero, a dare peso all’attacco. LA CRONACA. Il San Vitaliano inizia bene chiudendo nei primi dieci minuti l’Alba nella sua metà campo. Ci prova per primo Ruggiero al 7’ che dalla destra da buona posizione conclude di poco altro sopra la traversa. L’Alba si sveglia al 14’ e al primo tentativo colpisce senza pietà con Sacco che con inzuccata su calcio d’angolo battuto da Gioielli gonfia la rete di Riccardi. I sanniti sono sfortunati al 18’ con Gioielli che su lancio millimetrico di Panella ceca l’angolino più lontano, la sfera viene deviata da Esposito sulla traversa. Al 27’ dubbio episodio su Marcucci atterrato in area di rigore, l’arbitro fa continuare l’azione. Il primo tempo si chiude con la seconda traversa colpita al 38’ da Gioielli dal limite. La ripresa si apre con il raddoppio al 7’ di un super Gioielli che si inserisce bene in area di rigore e la piazza nell’angolino più lontano. Il tris arriva al 13’ con il solito Gioielli che da dentro l’area piccola serve sul secondo palo il neo entrato Chierchia che di piattone realizza facile. Sessanta secondi dopo Montoro si fa ipnotizzare da Riccardi. Assedio dell’Alba che al 18’ dal limite si rende pericolosa con una conclusione di Battimelli centrale bloccata da Battimelli. I partenopei al 24’ rimangono in dieci per l’espulsione di Marotta per doppia ammonizione. I gialloblù registrano la loro prima conclusione al 28’ con Marrone che non inquadra lo specchio della porta. Nei minuti finali, precisamente al 40’ l’Alba segna il poker con un azione fotocopia di prima. Gioielli serve il secondo assist a Stellato sul secondo palo che realizza comodamente. Nei minuti di recupero, Sasso con una mazza dal limite che si infila sotto la traversa realizza la rete della bandiera per i napoletani.

IL TABELLINO

ALBA SANNIO: Adinolfi 6, De Rosa 6.5, Crisci 6.5, Battimelli 7, Sacco 7 (1’ st Cocciardo 7), Grande 6.5, Panella 6.5, Picozzi 6 (12’ st Chierchia 6.5), Marcucci 6.5 (16’ st Stellato 6.5), Gioielli 7, Montoro 6.5. A disp. Abbatiello, Cacciapuoti, Izzo, Sommella. All. Suppa

SAN VITALIANO: Riccardi, Massimo, Alaia (21’ st Allocca), Marotta, Marrone, Notaro, Liccardo, Sasso, Esposito, Ruggiero (21’ st D’Ambrosio), Amore (8’ st Rispoli). A disp. Squillante, Napolitano, Martone, Coppola. All. Castaldi

ARBITRO: Palumbo Francesco di Torre Annunziata
ASSISTENTI: Formisano Danilo di Torre Annuziata – Battista Lorenzo di Torre del Greco

RETI: 14’ pt Sacco, 7’ st Gioielli, 13’ st Chierchia, 40’ st Stellato, 47’ st Sasso (SV)

ESPULSI: 24’ st Marotta (SV) per doppia ammonizione. 45’ st dalla panchina il mister Castaldi e un dirigente del San Vitaliano.

NOTE: Giornata primaverile, fondo in terra battute e in discrete condizioni. Spettatori circa 150. Angoli: 3-2 per l’Alba , Recuperi: 1° tempo 0’, 2° tempo 4’.

 

A cura di Stefan Ionut Di Nuzzo

CONDIVIDI