Non riesce l’impresa, iReplace ancora ko in casa

12

Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la iReplace Accademia che nell’ottava giornata del campionato di B2 nazionale viene superata al Palaparente dalla Planet Pedara con il punteggio di 3-0 (25-16, 28-26, 25-19).

Dopo aver regalato praticamente il primo set senza entrare mai in partita, le giallorosse giocano poi due set molto generosi e di buona intensità, cedendo solamente nelle battute finali. Peccato proprio per il secondo parziale dove la iReplace, anche per un pizzico di sfortuna, non è stata in grado di sfruttare la palla set avuta sul 24-23 e portare la gara sui binari della parità.

La Planet Pedara, pur non giocando una partita eccessivamente brillante, ha dato l’impressione di controllare a proprio piacimento le sorti del match, riuscendo (quasi) sempre ad accelerare nei momenti in cui voleva.

I tre punti portano le siciliane al primo posto in classifica insieme alla Fiamma Torrese, mentre la iReplace è costretta ancora una volta, dopo lo stop casalingo contro il Real Volley Napoli di due settimane fa, ad uscire a mani vuote dal Palaparente.

accademia-volley-pallavolo-sicilia-ct-28La cronaca – Partita di alta classifica tra due squadre lanciate nelle prime posizioni. Planet ancora imbattuta e capolista virtuale insieme alla Torrese, Accademia che vincendo aggancerebbe addirittura le siciliane.

L’inizio di gara vede la Planet partire col piede giusto, trascinata dal suo asso Lo Re subito in grande evidenza. Il suo turno al servizio in salto manda in crisi la iReplace e scava un primo grande solco tra le due squadre, 11-4 Planet. Le giallorosse sembrano in leggera soggezione di fronte alla squadra siciliana e subiscono gli attacchi avversari senza riuscire ad imbastire alcun trama offensiva di rilievo. La Planet controlla con facilità il parziale e lo fa suo con il punteggio di 25-16.

E’ sempre la Planet a fare la partita anche al ritorno in campo, ma qualche (inconsueto) errore di troppo di Lo Re tiene a galla la iReplace, 8-6. Le siciliane sbagliano anche al servizio e l’equilibrio rimane sovrano, grazie anche ad una generosissima Accademia che prova in tutti i modi a giocare la sua partita. Le giallorosse riescono così a restare attaccate alle avversarie e a mettere per la prima volta nel match la freccia sul 19-18. Si procede a braccetto fino alla fine, la iReplace (che sfortuna il pallone di Fusco sporcato out dal nastro!) non chiude a suo favore una palla set sul 24-23, la Planet sfrutta l’occasione e si porta sul 2-0 alla terza opportunità utile (28-26).

La iReplace sa di aver sciupato una grande opportunità e sembra accusare il colpo, mentre la Planet, passato lo spavento, adesso è in scioltezza e si porta subito sul 5-0. Le giallorosse però dimostrano di esserci ancora e punto dopo punto rosicchiano lo svantaggio fino ad impattare a quota 10. L’impressione però è quella che vede la partita in mano alla Planet, in grado da un momento all’altro di imprimere la svolta decisiva. Ed è proprio ciò che avviene a metà parziale, le siciliane riescono a prendere quattro punti di vantaggio sul 18-14 spegnendo definitivamente le pur flebili speranze di rimonta da parte della iReplace. Diventa così pura accademia il finale di gara, con la Planet che chiude i giochi col punteggio di 25-19.

Prossimo turno – Dopo quattro trasferte piuttosto lunghe, impegno esterno più vicino per la iReplace che sabato prossimo andrà a giocare sul campo del fanalino di coda Potenza. Le lucane sono ancora ferme a zero punti in classifica (al momento di chiudere è ancora in corso la sua partita di questa sera contro la Pallavolo Sicilia Catania) ma la gara per le giallorosse è ugualmente da prendere con le molle e la dovuta concentrazione.

IREPLACE Accademia Volley: Piccione (K) 9, Modestino 4, Grillo, Fusco 6, De Cristofaro 3, Cona, De Rosa 1, Dell’Ermo 11, Pisano Mi. (L), Pisano Ma., D’Ambrosio 2. All. V. Ruscello, Vice All. T. Mezzapesa.

PLANET Volley Pedara: Giuffrida, Lo Re (K) 21, Scollo, Ricchiuti 4, Barbagiovanni, Leonardi, Albano 5, Loddo 6, Di Lorenzo, Rapisarda 8, Marino 12, Gueli (L). All. F. Andaloro.

Arbitri: Giannattasio ̶ Guglielmi.

Giovanni Accettola
Area Comunicazione

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.