Il Torrecuso prepara lo scacco matto alla salvezza

27

Due gare per tirarsi definitivamente fuori dalle sabbie mobili della classifica. Messe da parte pastiere e colombe e in attesa di riprendere quest’oggi la preparazione in vista del ritorno in campo, il Torrecuso pone nel mirino 180’ di importanza vitale. L’imperativo è quello di regalarsi un finale di stagione tranquillo e per farlo i ragazzi di Farina dovranno superare a pieni voti gli esami Bisceglie (all’Ocone) e Manfredonia (in trasferta). Avversari alla portata dei rossoblu e alle prese con situazioni societarie decisamente turbolente.

TorrecusoOttenere sei punti in queste due gare permetterebbe di approcciare alle successive sfide in maniera serena e con minori patemi. Virtus Francavilla e AZ Picerno, infatti, sono compagini bisognose di punti e contro i sanniti venderanno cara la pelle per riuscire a raggiungere i rispettivi obiettivi. Il tutto prima di chiudere l’annata con la trasferta sul campo dell’Isola Liri e con il match interno con il Gallipoli, avversarie che, a quel punto, potrebbero non avere nulla da chiedere all’attuale campionato.

Meglio, però, non fare calcoli e iniziare a mettere in cascina quei sei punti che permetterebbero a Pastore e compagni di toccare quota 42, la soglia indicata da più parti per poter brindare alla permanenza in serie D.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.