Il Monza vince 4-3 a Benevento, il migliore Tello, il peggiore Montipo’

449

MONTIPO’ 4,5 – Ha sulle colpe almeno la prima e l’ultima rete del Monza, si dimostra sempre insicuro, e i gol sul groppone sarebbero stati anche di più se la terna arbitrale non ne avesse annullati due nei primi 45′. Ha bisogno di qualche motivazione che possa farlo tornare agli ottimi inizi della scorsa stagione.

MAGGIO 5,5 – Bene per i cross fatti, soprattutto nel secondo tempo, male però perché da capitano non riesce a risollevare il reparto dall’imbarcata che il Monza rifila al Benevento. Si vedono sempre più i sintomi di una carriera verso la fine.

ANTEI 5 – Brighenti e Finotto fanno quello che vogliono, approfittando della serata no del difensore giallorosso e anche dell’intera difesa che sbanda più di una volta nei primi 45′.

CALDIROLA 5,5 – Leggermente un po’ meglio rispetto al compagno di reparto, giusto perché dimostra di più fino alla fine, cacciando fuori quello spirito da guerriero che lo contraddistingue, portandolo a non arrendersi mai, ma anche lui soffre gli avanti monzesi.

LETIZIA 6 – Anche lui come il resto della difesa soffre maledettamente i contropiedi avversari, meglio il secondo tempo che il primo, quando riesce anche a pungere un po’ in più grazie alle sue discese in attacco.

INSIGNE 5 – Uno dei peggiori della squadra, assieme ad Improta, ma più di lui, ha dimostrato di non poter svolgere il ruolo che gli aveva assegnato Inzaghi. Il piede è sempre ottimo, ma concretamente fa poco per la squadra [dal 22′ st KRAGL 6 – Parte bene con due potenti conclusioni di sinistro verso la porta difesa da Lamanna, dà più equilibrio a centrocampo, ma ha ancora bisogno di carburare]

TELLO 7 – Doppietta e un rigore procurato per lui, forse una delle migliori se non la migliore partita a Benevento sul piano personale. Il cambio di modulo nella ripresa gli ha ampiamente giovato, ed è stato letteralmente uno dei trascinatori per il tentativo di rimonta del risultato.

VIOLA 6,5 – Sfiora la rete nel primo tempo in due occasioni, sempre su punizione, nella prima fa un miracolo Lamanna, nella seconda palla alta sulla traversa. Meglio nella ripresa che nei primi 45′, soprattutto per la freddezza con cui segna il rigore del 3-4.

IMPROTA 5,5 – Alla prima partita ufficiale, non sembra un ruolo adatto a lui quello dell’esterno nel 4-4-2 che si tramuta in 4-2-4, ci prova a metà primo tempo con un bel destro da fuori. [dal 1′ st SCHIATTARELLA 6,5 – la sua entrata in campo ha ampiamente giovato all’intera squadra, sicurezza, voglia, precisione nei passaggi, meriterebbe di partire titolare alla prima di campionato, per quel poco visto finora è un signor acquisto per la serie cadetta]

CODA 5,5 – Alla prima uscita ufficiale questo modulo non sembra tagliato per lui, costretto sempre ad arretrare per ricevere palla nel primo tempo, ma fa sempre la sua bella figura sulle palle alte; gioca un po’ meglio nel secondo dove trova però spesso la difesa monzese a contrastare le sue conclusioni. Si divora un gol a tu per tu con Lamanna.

ARMENTEROS 5 – Completamente avulso dal gioco, quelle poche volte che ha la palla tra i piedi non riesce mai ad essere decisivo per la squadra. [dal 13′ st SAU 6,5 – Dopo Schiattarella anche il suo cambio è stato decisivo in positivo per il miglioramento del gioco giallorosso. Un furetto che mette in apprensione la difesa brianzola in più di un’occasione]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.