Il Lumezzane torna in corsa per i playoff, in coda il Viareggio vince raggiungendo il Monza.

143

Carpi-Pisa 2-2
40′ Poli (C), 62′ Eusepi (C), 70′, 94′ Perna (P)

Terzo risultato utile consecutivo per il Carpi, ma anche primo pareggio in casa di questa stagione e per giunta sul finire del recupero, insomma un pari che sa veramente di beffa. Il Carpi va in vantaggio con un colpo di testa di Poli su cross dalla sinistra di Di Gaudio. A riposo sull’1-0, al quarto d’ora circa della ripresa, ecco che arriva la possibilità di raddoppiare su rigore, per fallo di Lanzolla su Eusepi, sul dischetto lo stesso attaccante che però si fa ipnotizzare da Pugliesi. Qualche minuto più tardi calcio d’angolo di Memushaj, intervento volante di De Paola, Pugliesi non trattiene il pallone, tap-in vincente di Eusepi da pochi passi. La gara sembra chiusa, ma ci pensa Perna a riaprirla: corner di Tremolada, mischia nell’area piccola e a risolverla ci pensa l’attaccane pisano. In pieno recupero la beffa per il Carpi: cross rasoterra dalla sinistra di Nicastro, palla che attraversa tutta l’area e che arriva a Perna che di sinistro segna il gol del pareggio. Il Carpi affianca a 26 la Pro Vercelli e il Pisa si porta a 24.

Lumezzane-Foggia 2-0
42′ rig. Baraye, 56′ Antonelli Agomeri

Il Lumezzane torna alla vittoria dopo due sconfitte negli ultimi due turni, a farne le spese il Foggia che pure non vinceva da due giornate. La prima rete arriva su calcio di rigore decretato per atterramento di Gasparetto da parte di D’Orsi. Sul dischetto Baraye che calcia di destro rasoterra, spiazzando Ginestra che si era buttato alla propria sinistra. Il raddoppio segue l’espulsione per doppia ammonizione di D’Orsi: Baraye lancia Antonelli Agomeri che entra in area, evita in contemporanea l’intervento in scivolata di Gigliotti e l’uscita bassa di Ginestra e di sinistro deposita la sfera nella porta ormai sguarnita. Il Lumezzane sale a 24 punti, e il Foggia resta a 15, superato dal Benevento vittorioso a Ferrara.

Pavia-Avellino 2-3
14′ Zigoni (A), 54′ Lasagna (A), 62′ Fasano (P), 71′ Lasagna (A), 91′ Rodriguez (P)

Quinta sconfitta consecutiva per il Pavia che non vince da ben 9 giornate, per l’Avellino si tratta invece del sesto risultato utile consecutivo. Gli ospiti vanno in vantaggio nel primo tempo: D’Angelo recupera palla a centrocampo (forse aggiustandosela con un braccio) e lancia in contropiede De Angelis, l’attaccante manda a spasso mezza difesa pavese e poi serve Zigoni che mette in rete senza problemi. Il raddoppio con Lasagna a inizio ripresa: il merito del gol nuovamente a De Angelis che scatta sulla sinistra e serve il compagno di reparto per il tap-in vincente. Ad accorciare le distanze per il Pavia, ci pensa Fasano che è lesto a ribattere in rete un pallone respinto da Fumagalli su colpo di testa di Meregalli, il tutto era partito da una punizione calciata da Meza Colli. Ad allungare ci pensa nuovamente Lasagna partito in contropiede, dribbla mezza difesa del Pavia e segna in diagonale con una deviazione di Fissore. Nel recupero il gol di Rodriguez che accorcia nuovamente le distanze in spaccata su cross di Pucci. Addirittura il Pavia sfiora l’incredibile gol del 3-3 in tre diverse occasioni: palo di Meregalli, gol mangiato sotto porta da D’Errico e parata di Fumagalli su conclusione insidiosa di Falco. L’Avellino sale a 22 affiancando la Tritium oggi perdente, e il Pavia resta penultimo con 8 punti.

Sorrento-Tritium 2-0
35′ Ginestra, 90′ Scappini

Dopo quasi un mese il Sorrento torna alla vittoria in casa, terzo risultato utile nelle ultime tre giornate, per la Tritium invece terza partita consecutiva senza vittorie. E’ Ginestra a sbloccare il risultato dallo 0-0: il cannoniere del girone A con 9 reti, imbeccato da un cross di Vanin dalla trequarti destra, sale in quota e di testa spedisce il pallone sul secondo palo, superando con un pallonetto Pansera. Dopo diverse occasioni per entrambe le parti con la Tritium che pure va vicina al pareggio, è il neo entrato Scappini a raddoppiare per i padroni di casa, intercettando un errato rinvio di Pansera segnando quindi grazie ad un rimpallo. Il Sorrento sale a 25 allungando di tre punti proprio sulla Tritium, ferma a 22.

Taranto-Foligno 1-0
55′ Chiaretti

Quinto risultato utile consecutivo per il Taranto che però non brilla quest’oggi sul Foligno alla seconda sconfitta consecutiva fuori casa. La rete della vittoria arriva ad inizio ripresa con Chiaretti: fallo laterale battuto sulla destra dal Taranto, palla a Girardi che di testa serve a centro area Chiaretti, l’attaccante si sistema il pallone e calcia debolmente di sinistro, Zandrini però è in ritardo sulla conclusione che si infila nell’angolino basso. Foligno veramente sfortunato e che più volte aveva impensierito la porta di Bremec, andando vicino al pareggio anche nel recupero con Cavagna. I tre punti vanno però al Taranto che sale a 30, lasciando il Foligno ultimo a 3 punti.

Ternana-Pro Vercelli 1-0
14′ Gotti

Con questa vittoria la Ternana capolista si porta a ben 13 risultati utili consecutivi, striscia positiva che invece si ferma a 6 per la Pro Vercelli, che tra l’altro non perdeva fuori casa dalla 1a giornata a Como. Al quarto d’ora la rete vincente: Dianda sulla destra dell’area supera due avversari e arrivato sul fondo passa basso dietro per l’accorrente Gotti che in diagonale al volo insacca alle spalle di Valentini. La Ternana non offre scampoli di bel gioco, ma ha la dote di saper soffrire fino alla fine, quando la Pro Vercelli resta in nove contro undici dopo la seconda espulsione per somma di ammonizione (prima Calvi, poi Rosso), ed è solo allora che tenta la via del raddoppio però non trovandola. La Ternana sale a 34 mantenendo a quattro lunghezze di distanza il Taranto; la Pro Vercelli pur perdendo resta comunque in zona playoff con i suoi 26 punti.

Viareggio-Reggiana 2-1
5′ P.Rossi (R), 50′ Pizza (V), 74′ Cristiani (V)

Seconda vittoria consecutiva in casa per il Viareggio contro una diretta concorrente per la salvezza che dal canto suo presenta il conto della seconda sconfitta nelle ultime due giornate. Eppure è proprio la Reggiana a portarsi in vantaggio con Paolo Rossi che dai 20 metri, di collo pieno destro, effettua un pallonetto potente scavalcando Ranieri con palla in fondo al sacco. A riposo  con gli ospiti in vantaggio, bastano cinque minuti a Pizza per riportare le cose in parità: corner di Maltese dalla sinistra, sullo spiovente Pizza si posiziona al limite dell’area piccola e di piatto destro al volo mette in rete con palla che passa tra le braccia di Ranieri in netto ritardo sulla conclusione. L’azione del vantaggio: Cesarini passa sulla sinistra a Cristiani che entra in area puntando Siragusa, supera il diretto avversario e con Ranieri in uscita bassa, lo anticipa effettuando uno splendido pallonetto con un colpo sotto di destro: è il 2-1. Nel finale rosso per doppia ammonizione per Alessi della Reggiana. Il Viareggio sale a quota 11 e la Reggiana resta a 16.

Monza-Como [posticipo di stasera]

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.