Il derby va agli Stregoni Five Soccer, il San Nazzaro bello a metà

181

VA A FAVORE DEGLI STREGONI FIVE SOCCER LA SFIDA DI VERTICE CON IL SAN NAZZARO, CHE CONTINUANO LA CORSA AL MADDALONI PER LA VITTORIA FINALE. MALE IL SAN NAZZARO CHE IN QUESTE PRIME GIORNATE DI CAMPIONATO ESPRIME UN OTTIMO GIOCO MA NON TROVANO CONTINUITA’.

Calcio Partita comunque vibrante e sempre in bilico, condita da giocate bellissime, 5 reti e 3 pali. Mister mercurio schiera il quintetto Stregone con Marco Maio tra i pali, Tretola centrale, Alessandro Maio e Mariani laterali, Collarile pivot. Risponde il San Nazzaro di mister Camerlengo con Carpenito tra i pali, De Franco centrale, Paragona e Iannazzone laterali e Cenerazzo pivot

Dopo i primi minuti di studio il primo vero affonto è del San Nazzaro a impensierire Maio che devia in fallo laterale un tiro di Paragona, ma questa azione da una sveglia alla gara. Gli Stregoni prendono campo e Alessandro Maio si inventa una giocata da vero funambolo, coast to coast, nel quale salta tre avversari con dribbling e tunnel e serve a Collarile una palla su un piatto d’argento che con un tocco sotto porta scavalca l’incolpevole Carpenito.Il gol galvanizza gli uomini di casa che sembrano avere superiorità e gamba per assestare il colpo e sfiorano in un paio di occasioni la seconda marcatura: Signoriello prima si lascia parare un tiro da Carpenito poi con una giocata bellissima fa fuori due avversari e a portiere battuto colpisce un palo clamoroso. Il San Nazzaro cerca di organizzarsi e con Cennerazzo ha l’occasione

di pareggiare, ed a due passi dalla porta cerca un diagonale velenoso e ben indirizzato, ma Marco Maio si supera e con la punta del piede devia in angolo. Il San Nazzaro ci crede e sfiora due volte il gol con un palo a portiere battuto di Abate e con Maio che devia sul palo un tiro di Cennerazzo. E’ solo il preludio al gol, Abate salta di netto Donatiello e lascia partire un tiro violento che Maio in tuffo devia ma tutto solo sul out sinistro c’è Iannazzone che ribbatte in rete: 1-1 e partita di nuovo in bilico con un San Nazzaro in palla che spinge e cerca la rete del sorpasso, ma sulla sua strada trova un Marco Maio sempre positivo che prima para una punizione di Abate e poi sventa un tiro pericoloso di Zuzolo, ma a 4 minuti dalla fine il trio Alessandro Maio, Mariani, Tretola (davvero ottime le loro prove oggi) confezionano un’azione veloce e vincente con lo stesso Tretola che chiude in rete un taglio di Mariani, così senza più scossoni si va al riposo. Gli spogliatoi fanno bene al San n

Nazzaro che nel secondo tempo mostrano un gioco davvero spumeggiante e mettono sin da subito gli Stregoni in affano con Marco Maio a sventare le offensive avversarie. La partita diventa piu’ maschia e nervosa ma al 13′ Zuzolo si inventa una giocata molto bella, doppio tunnel a Tretola e Maio e rete del pareggio. Il San Nazzaro sembra avere la partita in mano e solo la sfortuna non consente di triplicare prima a Iannazzone e poi ad Abate su cui su cui Maio si oppone e sulla ribbattuta Cenerazzo cerca il tap-in vincente, ma ancora Maio si supera e devia la palla sulla traversa. Gli Stregoni agiscono solo di rimessa e prima Collarile e poi Signoriello impegnano Carpenito che si oppone molto bene. Ma quando mai te l’aspetti, il cinismo e la caratura Stregone fa la differenza ed al 55′ Tretola è abile a sfruttare una punizione dal limite servendo Mariani che fa partire una vera bomba che non lascia scampo a Carpenito. Gli Stregoni così allentano la pressione e gestiscono il vantaggio anche quando il San Nazzaro cerca il pareggio con il portiere in movimento. Stregoni cinici che riscattano il mezzo passo falso con il pareggio di Marigliano, mostrando comunque una buona condizione generale, sia fisica che mentale. San Nazzaro che sicuramente non merita i 4 punti in classifica.

CONDIVIDI