Il Benevento risorge al Picco: il tris dei giallorossi stende lo Spezia

55

Lo Spezia parte subito forte nei primi minuti di gioco, chiudendo di fatto il Benevento nella propria area e riproponendo quindi un bis dell’inizio della gara in trasferta contro il Perugia. Inevitabilmente arriva la rete dei padroni di casa, sospetta per un fuorigioco di Djokovic sulla conclusione di Piccolo.
A differenza della trasferta umbra però il Benevento, subito lo “schiaffo” iniziale, comincia a giocare alla ricerca del pareggio: tiro di Ceravolo su suggerimento di Buzzegoli; contatto in area di Djokovic su Del Pinto, su assist di Ciciretti; e contropiede sciupato da un Ceravolo egoista con due possibili soluzioni ai lati.
Lo Spezia invece, dopo la rete segnata, in avanti risulta alquanto impreciso, e arriva a subire anche il gol del pareggio arrivato con un altro rigore splendidamente segnato da Ceravolo, sempre più bomber tra le fila dei giallorossi: la massima punizione arriva per atterramento di Ciciretti da parte di Djokovic (sempre lui…); il contatto sul piede dell’esterno giallorosso è evidente per l’arbitro Saia e nessuno tra gli spezzini protesta sulla decisione.

Nella ripresa, come spesso accade in queste partite, anche complice la girandola dei cambi, i minuti effettivi di gioco diminuiscono, e vere e proprie occasioni da parte delle squadre in campo non ce ne sono: per il Benevento possiamo segnalare il lancio di Eramo per Ceravolo, con l’uscita di Chichizola al limite dell’area e l’attaccante che prova a mettere immediatamente la palla nella porta vuota, ma prima che finisca in porta Ceccaroni recupera e libera.
Quando poi sembra che la gara si avvii mestamente in parità, a dieci minuti dalla fine ci pensa il neoentrato Melara a cambiare l’inerzia della gara con un colpo di testa in area su angolo di Ciciretti.
Per difendere il vantaggio al 43′ Baroni fa entrare Chibsah, spostando poi Pezzi al centro e Melara a terzino destro, per una inedita difesa a 5.
Su un lancio lungo per Ceravolo, Ceccaroni lo anticipa ma perde incredibilmente la palla, Ceravolo poi serve in mezzo per Ciciretti che con un tocco di sinistro supera con uno scavetto Chichizola in tuffo.
Successivamente Lopez atterra in area Baez, e l’arbitro segnala la massima punizione per lo Spezia: dal dischetto va Granoche che però si fa ipnotizzare da Gori, che si tuffa a destra e in due tempi blocca la palla col corpo sulla linea, impedendo ai padroni di casa di buttarsi successivamente alla ricerca del pareggio.

Il Benevento si porta quindi a 51 punti in classifica, sempre appaiato al Perugia che però lo sopravanza per la questione degli scontri diretti.

Il tabellino:

Reti: 11’pt Piccolo (S), 38’pt Ceravolo rig. (B), 36’st Melara (B), 45’st Ciciretti (B)

Spezia (4-3-3): Chichizola; De Col, Valentini N., Ceccaroni, Migliore; Signorelli (38’st Baez), Pulzetti (30′ st Sciaudone), Djokovic; Piccolo, Granoche, Fabbrini (17’st Giannetti).
A disp.: Valentini A., Crocchianti, Okereke, Datkovic, Maggiore, Mastinu.
All.: Di Carlo.

Benevento (4-3-3): Gori; Gyamfi (21’st Lopez), Lucioni, Camporese, Pezzi; Del Pinto, Buzzegoli (43’st Chibsah), Eramo; Ciciretti, Ceravolo, Cissé (14’st Melara).
A disp.: Alastra, De Falco, Venuti, Pinto, Viola, Matera.
All.: Baroni.

Arbitro: Sig. Francesco Paolo Saia della sezione AIA di Palermo
Assistenti: Sigg. Tarcisio Villa della sezione AIA di Rimini e Stefano Bellutti della sezione AIA di Trento.
Quarto uomo: Sig. Manuel Volpi della sezione AIA di Arezzo.
Ammoniti: 15’pt Djokovic (S), 26’pt Fabbrini (S), 34’pt Cissé (B), 22’st Pulzetti (S), 26’st Buzzegoli (B), 45’+3’st Lopez (B).
Angoli: 2-3 (Pt 2-0)
Recupero: Pt 1′; St

Le azioni del primo tempo:

11′ Piccolo dalla destra entra in area e lascia partire un sinistro che dopo una deviazione finisce alle spalle di Gori all’altezza del primo palo. 1-0. Sospetto fuorigioco di Djokovic sulla conclusione, visto che il giocatore era sulla traiettoria del tiro.

13′ Primo tiro del Benevento ad opera di Ceravolo: Buzzegoli effettua un pallonetto in area per Ceravolo che aspetta la palla che scende per calciare al volo di destro in porta, facile per Chichizola sulla conclusione sul primo palo.

18′ Contatto in area dello Spezia tra Del Pinto e Djokovic, l’arbitro chiama spinta di Del Pinto niente rigore per i giallorossi, Djokovic sembra aver preso la palla.

26′ Egoismo incredibile da parte di Ceravolo: contropiede giallorosso, a sinistra Cissé e a destra Del Pinto, ma il centravanti decide per una conclusione di sinistro, tra l’altro anche imprecisa, visto che finisce a fondo campo.

33′ Ripartenza spezzina con Granoche che dalla destra calcia in porta, Gori devia sull’esterno della rete in angolo.

37′ Rigore per il Benevento: Ciciretti entra in area e viene toccato da Djokovic che non prende la palla. Ceravolo sul dischetto.

38′ Pareggio del Benevento con Ceravolo infallibile dal dischetto: palla alla destra del portiere che si tuffa dall’altra parte. 1-1.

Le azioni del secondo tempo:

4′ Cross di De Col dalla destra, Fabbrini in area di testa, palla che esce a lato.

11′ Lancio lungo per Granoche che entra in area e tenta un pallonetto, purtroppo per lui la palla finisce sulla parte alta della rete.

20′ Dalla sinistra Eramo effettua un lancio al limite dell’area per Ceravolo, Chichizola esce e tocca di petto, Ceravolo conquista palla e immediatamente la calcia di sinistro a porta vuota, ma il tocco è debole e Ceccaroni poco prima che la palla superi la linea libera in fallo laterale.

36′ Vantaggio per il Benevento: angolo calciato dalla destra da parte di Ciciretti, salta Ceravolo che non ci arriva, salta anche Melara che con la nuca devia la palla sul secondo palo con Chichizola che non può nulla, 2-1 per i sanniti.

45′ Lancio lungo sulla sinistra per Ceravolo, Ceccaroni è in vantaggio ma cincischia sulla palla e se la fa fregare da Ceravolo, l’attaccante entra in area ma invece di dirigersi in porta, decide di passare a centro area per l’accorrente Ciciretti che di sinistro supera Chichizola in tuffo e mette dentro per il 3-1 per il Benevento.

48′ Lopez atterra in area Baez e viene ammonito, sul dischetto va “El Diablo” Granoche che però si fa ipnotizzare da Gori che in due tempi blocca la palla sulla linea.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.