Idnamic Benevento, rialzarsi subito contro il Delta Salerno.

326

Idnamic BeneventoRiportarsi subito sulla retta via, è questo l’imperativo per l’Idnamic Benevento che nella 25^ giornata del campionato di divisione Nazionale C, ospita sul proprio parquet il Delta Salerno.

La sconfitta contro il Trani va catalogata come incidente di percorso che in una stagione lunga ed all’interno di un torneo difficile ed equilibrato come questo può starci tranquillamente, l’importante adesso è guardare avanti con rinnovata fiducia.

La sfida contro la compagine salernitana arriva nel momento opportuno, affrontare tra le mura amiche un avversario insidioso darà lo stimolo giusto a Credendino e soci per ritrovare la concentrazione in parte venuta meno in quel di Trani.

Settimo in classifica, in piena lotta per la conquista dei play off, il Delta Salerno è una squadra insidiosissima, in grado già molte volte di fare lo sgambetto alle formazioni più blasonate del girone, sarà necessario l’approccio mentale giusto per avere la meglio.

Ma da questo punto di vista c’è grande fiducia, davanti al proprio pubblico i sanniti difficilmente tradiscono.

Presentiamo un po’ l’avversario di giornata, il Delta è una formazione più giovani del campionato, con tanti talenti cresciuti in casa.

A far da chioccia alla nidiata di ragazzi, allenati da coach Orlando Menduto, forse il giocatore con più esperienza di tutto il campionato, quel Pino Corvo di cui è inutile star qui a ripercorrere la prestigiosa carriera.

Insieme a Corvo altri nomi di rilievo del roster salernitano sono Angelo Antonucci (play, 14 p. di media), Alessandro Bertini (guardia, 12 p. di media) e Raffaele Sammartino ( pivot, 11 p. di media).

Si è aggregato al gruppo, in queste ultime giornate, l’ex Magic Team Salvatore Parlato, che aveva iniziato la stagione con la casacca del Venafro.

Una formazione temibile quella salernitana, che vinse nella gara d’andata contro i sanniti che avranno, quindi grande sete di vendetta, al di la dell’importanza della posta in palio in ottica finale di stagione.

Finale di stagione che si preannuncia caldissimo alla luce di una classifica che quando mancano sei giornata al termine della regular season è ancora cortissima.

I risultati di domenica scorsa hanno visto soccombere  ben tre le delle prime quattro squadre, favorendo la mini fuga della capolista Monteroni che adesso si trova in testa con 30 punti e due gare in meno rispetto all’Idnamic ed una rispetto a Molfetta e Magic Team.

Monteroni che proprio in questa settimana ha fatto un innesto di gran lusso ad un roster già più che competitivo, i pugliesi hanno, infatti, tesserato l’ex Juve Caserta Damiano Faggiano.

Alle spalle del quartetto di testa, premono con sempre maggior insistenza squadre come il Catanzaro, Venafro, Airola e lo stesso Delta Salerno che non hanno rinunciato all’ambizione di conquistare una delle prime quattro teste di serie in quella che sarà la griglia dei playoff promozione.

Tutti a riempire le tribune del Pala Parente e sostenere con forza la marcia dell’Idnamic decisa a regalare ancora un pomeriggio di grandi emozioni agli sportivi del Sannio.

La sfida di domenica sera tra Idnamic e Delta Salerno, palla a due alle ore 18.00, sarà diretta da Francesco De Filippo e Mirko Picchi.

 La prossime sfida del sodalizio sannita sarà il derby con l’Airola, in programma sabato prossimo alle ore 18.00, gara di recupero della 5^ giornata di ritorno rinviata il 4 febbraio a causa della neve.

CONDIVIDI