Harakiri Virtus Goti, l’Albanova rimonta e vendica il ko dell’andata

37
Seconda giornata di ritorno del campionato di Promozione e i goti sono ospiti a Trentola Ducenta dell’Albanova. All’andata la Virtus Goti avevano avuto la meglio, vincendo 2 a 1, grazie alle reti di De Mizio e Nostrale, mentre al ritorno si concretizza tutto nel secondo tempo e a favore dei locali. Mister Facchino deve fare ancora a meno di capitan Florio e schiera dal primo minuto Abbatiello tra i pali, Pace e Nostrale centrali di difesa con Guarino e Bernardo sulle fasce, a centrocampo ci pensano Caputo e Sumareh sulle fasce con Palma e Diglio al centro e Annunziata e Simone in attacco.
virtus-gotiAl 4′ i goti vanno in gol con Bernardo di testa da un calcio d’angolo, ma il direttore di gara annulla. Al 12′ prova Guglielmo che però tira troppo centrale su Abbatiello e subito dopo da un calcio d’angolo di Diglio, i goti tentano il vantaggio con una mischia in area che però non porta a nulla. Sul capovolgimento di fronte sono i padroni di casa a tirare in porta, ma Abbatiello non sbaglia. Al 16′ ancora Abbatiello è provvidenziale su un tiro di Guglielmo. Al 25′ prova Simone che di tacco serve un buon pallone per Annunziata che però va di poco fuori. Al 26′ prova con una punizione al limite dell’area Diglio, ma il pallone non entra. Nel recupero, da angolo, prova Simone di testa, ma Della Gatta allontana.
Nel secondo tempo, al 2′ prova Annunziata ad andare in rete, ma Della Gatta è attento, mentre al 9′ é Abbatiello che si supera nell’intercettare un gol che sembrava fatto per i padroni di casa. Solo un minuto e da un calcio d’angolo di Capone è Annunziata che segna di testa il gol del vantaggio, ottavo sigillo per lui in campionato. Al 14′ una punizione di Brancaccio viene intercettata da Abbatiello e subito dopo prova Capone ad andare in rete, ma senza successo. Al 26′ arriva il raddoppio per i goti: da calcio d’angolo di Diglio è Capone che va in rete per il 2 a 0 ed il suo terzo gol in campionato. Al 28′ Palma commette un fallo in area: per il direttore di gara è espulsione e rigore per l’Albanova. Va dal dischetto Liccardi che non sbaglia e accorcia le distanze. Al 33′ è ancora Liccardi, su una respinta di Abbatiello a pareggiare. Al 44′ è il nuovo entrato Nicola Savarese, centrocampista classe ’82 e neo acquisto goto, a servire un buon pallone per Annunziata che però non entra. Nel recupero è Annunziata ad avere la palla buona per chiudere il match, ma senza successo e come spesso accade, sul capovolgimento di fronte, è Di Pietro a chiudere la gara col terzo gol per i padroni di casa.
COMPRENSORIO ALBANOVA: Della Gatta, Paduano, D’Aniello (24’st Puca), Spasiano (31’st Diana), Sacco, De Fenza, Castaldi (17’st Traorè), Guglielmo, Di Pietro, Brancaccio, Liccardi. A disp.: Speranza, Maraoco,  Miraglia, Iannotti. All.: Sanchez
VIRTUS GOTI ’97: Abbatiello, Pace, Sumareh, Palma, Bernardo, Nostrale, Guarino, Capone, Annunziata, Diglio (30’st Savarese), Simone (33’st Se Lucia). A disp.: Malatesta, Trama, Caputo, Napolitano, Piccoli. All.: Facchino
Arbitro: Stefano Striamo (Salerno)
Assistenti: Andrea Dicanio e Davide De Marco (Napoli)
Ammoniti: Spasiano, De Fenza, Di Pietro, Brancaccio, Diana (A), Palma, Annunziata, De Lucia (VG)
Espulsi: 28’st Palma (VG)
Reti: 10’stAnnunziata (VG), 26’st Capone (VG), 28’st Liccardi (rig) (A), 33’st Liccardi (A), 53’st Di Pietro (A)

Addetto Stampa

Nella Melenzio

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.