Gli Stregoni non conoscono ostacoli battuto un coriaceo Montesarchio

200
Cosimo SoricePartita sempre in bilico quella tra Stregoni e Montesarchio che si sblocca a 8′ dal termine. Stregoni quindi che rimangono a due punti dalla vetta e che affronteranno nel prossimo turno il Maddaloni in un  big match che si preannuncia spettacolare. Mentre un Montesarchio in netta ripresa ha  confermato quanto di buono sta facendo in questo periodo e promette battaglia per la lotta play off fino all’ ultima giornata.

Stregoni che si schierano in campo con Maio tra i pali Tretola centrale Sorice e Donatiello laterali Mariano pivot, Montesarchio che risponde con Paragona tra i pali Riccio centrale Ceglia e De Masi laterali Ambrosone pivot .
La gara vive i suoi primi 10′ di studio totale con gli Stregoni che accennano ad un possesso palla maggiore e il Montesarchio che rintuzza con l’intero quintetto dietro la linea della palla. La prima conclusione è di marca Stregone che al 13° impegna Paragona con una conclusione velenosa di Donatiello,  due minuti dopo ci prova Sorice che chiude uno scambio veloce con Mariano, ma il tiro dello stesso Sorice impatta con l’incrocio dei pali. E’ solo il preludio al gol che arriva poco dopo con Di Fede che raccoglie una corta respinta della difesa ospite e di punta batte Paragona per l’1 a 0. Gli Stregoni in questo momento sembrano poter assestare il colpo ma ci pensa Paragona che prima respinge una conclusione di Sorice  e poi si supera su Collarile con un intervento prodigioso. Il Montesarchio prova il break con un paio di conclusioni di Compare e di Ceglia ben  gestite da Maio, ma il colpo gli Stregoni lo fanno al 25° con Medici che calcia in porta in modo non irresistibile. La palla sembra preda di Paragona che però non trattiene e finisce in rete per il 2 a 0. Da questo momento il Montesarchio ha uno scatto di orgoglio e mette non pochi problemi agli Stregoni che seppur difendendosi discretamente subiscono il buon pressing avversario che sfiorano più volte la rete con Ambrosone  il loro uomo migliore, e in una di queste è proprio Ceglia che elude la marcatura di Tretola e tutto solo sul secondo palo mette dentro la palla che accorcia le distanze. C’è giusto il tempo per un paio di occasioni per gli Stregoni che esaltano le doti di Paragona e così si va al riposo. Gli spogliatoi fanno bene agli Stregoni che entrano determinati e osano un pò in più lasciando anche spazio alle ripartenze ospiti. Le azioni si susseguono e esaltano molto la bravura dei due estremi difensori. Paragona si elerge a baluardo e fa parate in seguenza su Collarile, Medici e Donatiello. Maio invece cerca di non far agguantare il pari ai Caudini e si supera su Ceglia, Riccio ed Ambrosone, ma nel momento migliore del Montesarchio i Beneventani trovano la rete del 3 a 1. Tretola sfrutta una punizione dal limite serve Mariano che fa partire un tiro violento che batte l’incolpevole Paragona. A questo punto gli Stregoni a 5′ dal termine pensano a fare molto gestione palla e proprio dopo tanta gestione si apre un varco nella difesa ospite con Medici che incrocia un tiro che si insacca sotto la traversa per il 4 a 1. Partita che si chiude in pratica così con gli Stregoni ancora vincenti e che comunque mostrano un buon gruppo molto unito. Montesarchio invece che continuando così sotto la guida attenta di mister Veltro  daranno filo da torcere a tutti e rientreranno in corsa per i play off. 



STREGONI FIVE SOCCER: Maio, Tretola, Sorice, Donatiello, Mariano, Di Fede, Medici, Balestra, Raffio, Collarile, Nardone.  All:Mercurio

MONTESARCHIO CALCIO A 5: Paragona, Riccio, De Masi, Ceglia, Ambrosone, Compare, Cecere.  All:Veltro
CONDIVIDI