Giuseppe Lamparelli scrive ad Oreste Vigorito

216

Lamparelli GiuseppeGiuseppe Lamparelli, delegato allo sport della Provincia di Benevento ha scritto un’a lettera aperta al Presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito.

Caro Presidente, premetto la mia incondizionata solidarietà a Lei e alla Sua famiglia, per l’increscioso episodio verificatosi al termine della partita di ieri contro il Viareggio. Tuttavia La invito a rivedere la Sua decisione di lasciare il Benevento e soprattutto Benevento, una decisione che rispetto ma non ritengo giusta soprattutto nei Suoi confronti, una resa senza condizioni che sorprende se a prenderla è una persona che ci ha insegnato a non mollare anche nei momenti di maggiore sconforto. E poi perché dare la sensazione di punire un’intera Comunità per la contestazione di pochi? Lei e la Sua Famiglia avete dato tanto alla Città e alla Provincia di Benevento, soprattutto ci avete dato l’esempio della tenacia, del lavoro, della correttezza, dell’amore familiare, ma siete stati ampiamente ripagati da altrettanto amore, rispetto, fiducia e d’altra parte entrando nel mondo del calcio non si poteva ignorare e mettere in preventivo quella che purtroppo è la cattiva abitudine, il malcostume della cosiddetta contestazione. Un modo di fare di cui certo non è immune anche la nostra tutto sommato corretta Benevento, un modo di fare con il quale chi fa calcio sa purtroppo di dover convivere. Quindi ci ripensi Presidente, non chiuda in questo modo la Sua splendida esperienza qui a Benevento, non per questo motivo almeno…se è stanco per la delusione dei risultati che non arrivano, se è provato dalla perdita dell’amato fratello Ciro, La capiremo, ma non ci lasci come se Le avessimo recato offeso tutti noi che tanto l’ammiriamo e Le siamo riconoscenti …non lo meritiamo e se lo facesse cancellerebbe in un sol colpo tutto quello che di buono ha costruito con la Sua Famiglia qui da noi negli ultimi cinque anni. Con stima e affetto

Giuseppe Lamparelli

CONDIVIDI