Gattuso e Del Fabro puntano sul gruppo contro il Benevento

61

Ultimo atto di un 2016 che ha regalato spiragli di luce per il Pisa. Il passaggio nelle mani di Corrado ha posto finalmente la parola fine su una lunga diatriba. Non basterà a evitare i quattro punti di penalizzazioni per i ritardi accumulati, ma in casa nerazzurra si può guardare con maggiore ottimismo a un futuro che dovrà portare alla salvezza in serie B.

dario-del-fabroUn anno che si chiuderà domani sera al “Ciro Vigorito” contro il Benevento, dove sarà di scena un Pisa incerottato. Gennaro Gattuso, vera e propria anima della compagine toscana, non appare però preoccupato come si evince dall’articolo a firma di Aldo Gaggini, pubblicato questa mattina sul Corriere dello Sport.  «Contro lo Spezia mi mancava una squadra intera, ma chi ha giocato ha tenuto bene il campo e ha messo tanto cuore», le parole di “Ringhio” al quotidiano nazionale, edizione Firenze, «la stessa cosa sono convinto accadrà anche a Benevento indipendentemente da quello che potrà essere il verdetto del terreno di gioco».

Un concetto rafforzato dal difensore Dario Del Fabro, il quale racconta di un Pisa cementatosi dopo i tanti problemi affrontati. «Siamo molto affiatati, le difficoltà affrontate durante l’estate ci hanno fatto diventare più granitici sotto l’aspetto morale e più coesi in campo», dichiara l’ex Cagliari e Ascoli al Corriere dello Sport, «rispecchiamo il carattere del nostro allenatore e diamo il massimo in ogni partita sia in casa che in trasferta. L’impegno che ci siamo presi è di raddoppiare gli sforzi per regalare a questa gente la soddisfazione della salvezza resa più complicata dalla classifica».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.