Frosinone – Benevento: Dionisi beffa i giallorossi a tempo ormai scaduto

309

lucioni-2

Un buon Benevento tiene testa fino all’ultimo al forte Frosinone, cedendo solo a tempo ormai scaduto al secondo gol di Dionisi.
Non inizia benissimo per i giallorossi che subiscono già nel prepartita l’infortunio di Falco che non va nemmeno in panchina, e successivamente nemmeno migliora perché già nella prima frazione Baroni è costretto a sostituire prima del dovuto sia De Falco che Ciciretti.
Il Frosinone coglie prima un palo nei primi minuti di gara, e alla mezz’ora passa incredibilmente in vantaggio su una punizione non irresistibile di Kragl che beffa Cragno. Poco prima c’era stato un atterramento di Matteo Ciofani su Camporese in area, rigore netto, ma l’arbitro dice di proseguire.
Nella ripresa il Benevento perviene meritatamente al pareggio proprio con il suo capitano con un colpo di testa a scavalcare Bardi, che viene respinta oltre la linea, i frusinati dicono che non è entrata, ma la terna arbitrale dice che è gol.
Il Frosinone torna poi avanti con una sospetta posizione di fuorigioco di Dionisi, ma i giallorossi non si arrendono nonostante gli infortuni e pareggiano nuovamente su un altro rigore, anche questo netto, su Ceravolo, sul dischetto va lo stesso centravanti che non sbaglia.
L’arbitro assegna 4 minuti di recupero, ma a tempo più che scaduto, il direttore di gara continua a far giocare e quasi al 51′, quindi oltre i 6 minuti concessi, Dionisi porta i suoi in vantaggio.

Sconfitta immeritata per il Benevento che meritava ben di più, un risultato ingiusto che in fin dei conti sa proprio di beffa. Prossima partita dei giallorossi in casa contro il Pisa venerdì 30 dicembre alle ore 20.30.

Il tabellino:

Frosinone – Benevento 3-2

Reti: 27′ pt Kragl (F), 7′ st Lucioni (B), 15′ st Dionisi (F), 28′ st Ceravolo (B), 45′ + 5′ st Dionisi (F).

Frosinone (3-4-3): Bardi, Pryyma, Ariaudo, Brighenti; Ciofani M., Gori (40′ st Frara), Sammarco, Mazzotta; Kragl (32′ st Soddimo), Ciofani D., Dionisi.
A disp.: Zappino, Crivello, Russo, Gucher, Preti, Volpe, Churko.
All.: Marino.

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Camporese, Lucioni, Pezzi; De Falco (15′ pt Del Pinto), Chibsah; Melara (34′ st Buzzegoli), Ciciretti (39′ pt Puscas), Cissé; Ceravolo.
A disp.: Gori, Pajac, Padella, Gyamfi, Volpicelli, Pinto.
All.: Baroni.

Arbitro: Sig. Davide Ghersini della sezione AIA di Genova.
Assistenti: Sigg. Marco Zappatore della sezione AIA di Taranto e Francesco Disalvo della sezione AIA di Barletta
Quarto uomo: Sig. Federico La Penna della sezione AIA di Roma 1.
Ammoniti: 17′ pt Ariaudo (F), 25′ pt Chibsah (B), 38′ pt Del Pinto (B), 9′ st Dionisi (F).
Angoli: (Pt 4-5).
Recupero: Pt 3′, St 4′.

Le azioni del primo tempo:

2′ Dionisi di sinistro ci prova da fuori area, Cragno si distende ma non ci arriva, la conclusione coglie il palo alla sinistra del portiere giallorosso, sulla ribattuta Ciofani D., calcia fuori.

17′ Ciofani D. libera il destro che viene rimpallato in area, sul pallone arriva Kragl che a botta sicura trova la risposta decisiva di Cragno.

19′ Contropiede giallorosso, sulla destra Ciciretti entra in area e tenta la conclusione col destro, Bardi in uscita bassa respinge il tiro del numero 10.

21′ Su un calcio d’angolo per il Benevento, Ciofani M. tira per la maglia e atterra Camporese nell’area piccola, è rigore netto, ma l’arbitro Ghersini dice che non è nulla e lascia proseguire. Incredibile svista della terna arbitrale!

27′ Vantaggio della squadra di casa con Kragl: punizione calciata dalla sinistra, la palla non è irresistibile, ma Cragno non riesce a intervenire e la sfera finisce alle sue spalle. 1-0.

28′ Chibsah per Ceravolo, questi passa per Cissé, e Cissé restituisce per l’inserimento di Chibsah che dal limite dell’area calcia forte di sinistro, la palla finisce a lato.

35′ Ciciretti di sinistro da fuori area, parata in due tempi di Bardi, sulla conclusione si fa male Ciciretti che si sente tirare il muscolo della coscia sinistra.

44′ Calcio d’angolo di Melara, colpo di testa di Puscas ma è facile la presa per Bardi. Peccato.

Le azioni del secondo tempo:

1′ Kragl fa filtrare un pallone in area per l’inserimento di Dionisi, conclusione di prima dell’attaccante, Cragno in uscita bassa respinge il tiro e si fa male al gomito, però riesce a continuare la gara, prima di lui il Benevento aveva già avuto due infortuni con De Falco e Ciciretti.

2′ Dionisi lanciato in contropiede verso l’area giallorossa, viene anticipato dall’uscita fuori area di Cragno che di piede calcia in fallo laterale. Sul contrasto si fa male Dionisi.

7′ Angolo per il Benevento, sul secondo palo colpisce di testa il capitano Lucioni, il pallonetto supera Bardi e sulla linea cerca di prendere la palla un difensore del Frosinone, ma la palla è già entrata e dopo neanche un secondo l’arbitro indica il centrocampo ritenendo valido il gol del pareggio. 1-1.

15′ Ancora Kragl serve Dionisi con un altro passaggio filtrante, l’attaccante sembra in fuorigioco, ma l’assistente non se ne avvede, Dionisi calcia in porta di destro e infila Cragno all’angolino basso sulla sinistra per il 2-1.

19′ Azione di Kragl da fuori area, sinistro rasoterra che si spegne però a fondo campo.

27′ Bell’azione orchestrata dal Benevento, Venuti dalla destra serve Ceravolo che entra in area e viene atterrato da Ariaudo, calcio di rigore per i giallorossi.

28′ Ceravolo stesso va sul dischetto e spiazza Bardi, portiere da una parte e palla dall’altra, 2-2!

35′ Sugli sviluppi di un angolo, Dionisi ci prova da fuori area, sinistro che finisce a fondo campo.

41′ Punizione dalla destra di Buzzegoli, colpo di testa di Cissé, nessun problema per Bardi.

42′ Soddimo da fuori area, Cragno para facile il tiro centrale.

45′ Ancora decisivo Cragno con un’altra uscita al limite dell’area su Soddimo, servito da Ciofani D.

50′ Angolo per il Frosinone colpo di testa di Dionisi che anticipa Camporese, la palla passa sul primo palo e beffa Cragno. 3-2 e si chiude così.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.