Frosinone – Benevento 0-0. Il tabellino.

384

frosinone_benevento

Frosinone (4-3-1-2): Zappino; Frabotta, Bertoncini, Russo, Blanchard (36′st Paganini); Frara, Altobelli, Gessa (15′st Aurelio); Soddimo (45′pt Cesaretti); Curiale, Ciofani.
A disp. Mangiapelo, Biasi, Gucher, Gori.
All.: Stellone.

Benevento (4-3-3): Gori; Zanon, Signorini, Milesi, Anaclerio; Agyei, Di Deo, Mancosu; Campagnacci (9′st Espinal), Evacuo (32′at Buonaiuto), Montiel (10′ pt Som).
A disp. Baiocco, Vacca, De Risio, Altinier.
All.: Carboni.

Arbitro: Sig. Juan Luca Sacchi della sezione AIA di Macerata.
Assistenti: Sigg. Leonardo Camillucci e Emanuele Bellagamba, entrambi della sezione AIA di Macerata.
Ammoniti: 12′ st Signorini (B), 25′ st Gori (B), 26′ st Frabotta (F), 48′ st Frara (F).
Espulso: 7′ pt Anaclerio (B).
Recupero: Pt 3′, St 5′.
Angoli: 3-2 per il Benevento.

Il Benevento esce dal Matusa di Frosinone con un punto d’oro, considerando l’impegno profuso, e come si era messa la gara sin dai primi minuti. Infatti è nei momenti iniziali che arriva il rosso diretto per il terzino sinistro del Benevento, Anaclerio, reo secondo il direttore di gara di un tocco di mano al limite dell’area, e ritenuto fallo da ultimo uomo. Il dubbio però permane perchè il difensore sembra prendere la palla di faccia, ma anche se non fosse stato così, tenendo conto della situazione di gioco, sarebbe stato più giusto un cartellino giallo.
Carboni prende subito le dovute contromisure sostituendo il trequartista Montiel con il terzino Som, e passando quindi ad un 4-3-2.
Nonostante l’inferiorità numerica, e grazie anche al ritorno tra i pali di un sicuro Gori, il Benevento riesce a difendersi bene e a tentare anche di far male in contropiede. Dal canto suo il Frosinone non riesce invece ad approfittare dell’uomo in più, pur impegnando ma non troppo l’estremo difensore giallorosso.
Sugli scudi sale ben presto Mancosu che nella prima frazione insidia in un paio di occasioni la porta presidiata dal portiere Zappino. Nella ripresa il copione è pressoché simile, ma le occasioni migliori arrivano a Ciofani che sul finir di partita coglie anche una traversa con un colpo di testa. Piccolo rimpianto per il Benevento per una conclusione non sfruttata al meglio da parte di Espinal, a tu per tu col portiere di casa.

Il Frosinone resta tra le prime della classe, con 19 punti, recuperando un punto al Pontedera, ma venendo superato da L’Aquila e Pisa vincenti. Il Benevento che non vince da quattro turni, sale a 13 punti in classifica, tra l’altro quello conquistato dai giallorossi è anche il primo punto concesso dal Frosinone agli ospiti sul proprio terreno di gioco.

 

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.