Frattali e il derby del rilancio: «Sfruttiamo il fattore campo col Benevento»

69

Il derby è sempre una sfida particolare, soprattutto quando sei obbligato a vincerlo per dare una svolta alla stagione. L’Avellino, dopo il ko interno con l’Ascoli, si prepara ad accogliere il Benevento.

«Non dobbiamo aspettarci un Benevento stanco per aver giocato nel posticipo, hanno il doppio dei nostri punti e sono avvantaggiati, noi dovremo riuscire a sfruttare il fattore campo», detta la strada da seguire il portiere Pierluigi Frattali, ieri protagonista in conferenza stampa, «i derby sono sempre belli, dobbiamo vincere per i nostri tifosi che sabato ci hanno applaudito e stimolato. Il loro attaccamento alla maglia non si discute, ci trascineranno verso una salvezza tranquilla, basterà l’aiuto di tutti. Adesso dovremo lavorare sodo per riuscire a portare a casa il risultato».

pierluigi-frattaliE’ quello che si aspetta Walter Novellino, il cui esordio sulla panchina biancoverde non è stato certamente dei migliori. «Abbiamo un grande allenatore, ha vinto tanto e dobbiamo ritenerci fortunati. Dobbiamo solo seguirlo, la sua mano già si è vista in un cambio di atteggiamento in campo. Il mister sta lavorando sulla testa della squadra, abbiamo bisogno di sicurezze in questo momento per affrontare tre gare molto difficili. Sono felice per essere stato scelto e per essere tornato titolare. Sono legato a questa maglia e per l’Avellino e la sua gente ho sempre dato il massimo».

Qualcosa, però, non ha funzionato nel recente passato e l’esonero di Toscano lo testimonia: «Quando sono sceso in campo ho disputato ottime prestazioni, purtroppo non è capitato spesso di giocare. Mi ritengo un professionista e ho sempre dato tutto. Ringrazio Toscano per il lavoro svolto ma i risultati erano altalenanti».

Frattali deve infatti convivere con la presenza di Radunovic. Un’alternanza che probabilmente non ha giovato ai lupi, a differenza di quanto avviene in casa Benevento. «Tocca al mister fare le scelte. Personalmente ci tengo a giocare e l’infortunio alla caviglia non mi ha aiutato. Novellino mi ha dato subito fiducia. A Benevento hanno Cragno, portiere fortissimo il cui futuro sarà in serie A, e Gori, giocatore molto esperto».

Si sfideranno a distanza in una partita dal sapore speciale. «La gara col Benevento è quella che sentiamo di più. Poi ci sarà il Bari e subito dopo un altro derby molto sentito con la Salernitana», ha concluso Frattali, «l’importante sarà vincere perché abbiamo bisogno dei tre punti per tirarci fuori da questa posizione che non rispecchia il valore della squadra. Lo potremo fare con umiltà, lavoro e un pizzico di cattiveria. Non c’è occasione migliore del derby per dimostrarlo».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.