Entella: davanti molta qualità, ma Masucci tiene in ansia Breda

81

masucciAl San Nicola ha conquistato un punto prezioso, con il Benevento vuole continuare a far rispettare la tradizione del suo “Comunale“, terreno (in sintetico) tra i più ostici dell’intera categoria. Quella che vedremo contro il Benevento sarà sicuramente una Virtus Entella diversa rispetto al match del San Nicola, in cui ha prevalso probabilmente la volontà di accontentarsi di un pareggio in terra pugliese con una gara attendista e priva di grandissimi spunti. Anzi, la squadra di Breda ha sofferto per larga parte la pressione del Bari, salvata da uno splendido Iacobucci in giornata di grazia e autore di almeno tre parate di spessore.
Contro il Benevento il desiderio del tecnico biancoceleste sarebbe di recuperare qualche infortunato, ma le condizioni di Masucci e Palermo sono da tenere sotto osservazione. L’attaccante ha rimediato un colpo al costato nell’ultimo match interno con il Vicenza e se non ci sarà stretta necessità difficilmente verrà rischiato. Stesso discorso per il centrocampista, che sempre contro i veneti uscì anzitempo per un infortunio al tallone. Escluso il recupero anche dell’ex Perugia, Marco Moscati, che sta recuperando da una lesione alla gamba e starà fuori per almeno altri due turni. Nonostante l’assenza di Masucci, l’Entella ha comunque dimostrato di disporre di ottime alternative nel settore avanzato. Inizialmente c’era un po’ di scetticismo sulla convivenza tra Tremolada (uno dei migliori giocatori della scorsa Lega pro)  e Cutolo nel 4-3-1-2 di base con il primo ad agire da trequartista e il secondo da punta dinamica; entrambi di piede sinistro, con caratteristiche valutate in maniera simile, sono però riusciti a trovare la giusta armonia dividendosi i compiti offensivi alla perfezione con “Ciccio” Caputo, capocannoniere della squadra con 5 reti all’attivo. Insomma, nonostante le ansie per Masucci, l’Entella lì davanti non dovrebbe avere problemi avendo “lanciato” anche il classe ’92 Diaw proveniente dal Tamai (serie D) entrato a Bari nella ripresa proprio al posto di Tremolada.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...