Diletta Leotta e Maurizio Compagnoni nel Roadshow di Sky a Benevento

277
Diletta Leotta
Diletta Leotta

Nella cornice del Teatro De Simone, si è tenuta la conferenza stampa del Roadshow di Sky, trasmissione dell’omonima piattaforma satellitare nel quale vengono presentate le 20 piazze della squadre della cadetteria.
Presenti sul palco il direttore di Sky Sport Massimo Corcione, il volto della serie B di Sky la conduttrice Diletta Leotta, il presidente del Benevento Calcio Oreste Vigorito e infine il telecronista Maurizio Compagnoni che sarà la voce di Benevento – Hellas Verona in programma sabato 10 settembre alle ore 15.
In prima fila erano seduti invece il sindaco Clemente Mastella, l’assessore con delega allo sport Enzo Lauro, l’assessore alla cultura Oberdan Picucci, e come esponenti del Benevento Calcio, l’allenatore Marco Baroni e il capitano Fabio Lucioni.

Corcione
Corcione

Massimo Corcione, direttore Sky Sport.
Noi di Sky abbiamo trattato la serie B come il campionato più importante d’Italia; lo consideriamo alla stregua del campionato di A, tra l’altro adottandone le stesse tecnologie.
Quello di Benevento era uno stadio molto grande per la terza serie, e speriamo ora possa essere riempito da molti tifosi esultanti.
Diletta Leotta è la padrona di casa del sabato pomeriggio di Sky, lei spiega alle donne che parlare di calcio in tv non è una cosa astrusa, visto che lo fa con naturalezza e semplicità.
Siamo qui anche per onorare la memoria di Carmelo Imbriani, simbolo non solo di Benevento ma del calcio campano, uno dei pochi campani che ha indossato anche la maglia del Napoli.
Magari, se fosse stato ancora vivo, sarebbe potuto essere lui l’allenatore della promozione in serie B.

Compagnoni
Compagnoni

Maurizio Compagnoni, giornalista e telecronista Sky.
Ricordo bene Imbriani quando esordì nel Napoli, si vedeva che era un talento, ma ad essere sinceri ho apprezzato molto di più la seconda parte della sua carriera, quando lo vedevi partire in progressione sulla fascia, forse avrebbe potuto anche avere di più con i mezzi che aveva a disposizione.
Credo che quest’anno in serie B ci sia un livellamento delle squadre, non credo che ad esempio il Verona possa ammazzare il campionato. Il Benevento è una squadra con un’importante organizzazione societaria alle spalle, e in campo ha costruito una bella squadra, con calciatori ambiziosi: se porti Falco a Benevento non ti limiti a cercare la salvezza all’ultima giornata, in più l’allenatore che ha è una garanzia per questa categoria.
Vedo che c’è molta qualità in attacco, non sono molti gli allenatore che schiererebbero Falco e Ciciretti assieme, a mister Baroni chiederei solo se ci sarà mai possibilità di vedere in campo assieme anche Ceravolo e Puscas.
Direi una balla se indicassi il Benevento favorito per la promozione, ma non sarei sbalordito se a gennaio assieme al Cittadella lo trovassi molto in alto in classifica.
Venni a Benevento la prima volta per Fidelis Andria – Torino (N.d.A.: 6 giugno 1999, finì 4-1 per i granata, e si giocò al Santa Colomba per la squalifica del campo dei pugliesi), i granata vinsero e furono promossi in serie A, ma allora andai solo allo stadio. Questa volta invece ho parcheggiato a Piazza Risorgimento e ho passeggiato a piedi, e devo dire che il centro di Benevento è magnifico, sconosciuto ai più, e quest’impressione l’ho anche riferita al sindaco Mastella.

Diletta Leotta
Diletta Leotta

Diletta Leotta, conduttrice Sky.
Sono contenta di essere qui e di darvi il benvenuto ufficiale in serie B. Un momento importante visto che avete recentemente festeggiato l’anniversario della fondazione. la squadra giallorossa ha dimostrato un inizio straordinario: vittoria in casa e pareggio fuori in casa di una delle favorite per la A. La B è imprevedibile e difficoltosa, e quando ci saranno ben tre partite in una settimana, inizierà per tutte un vero e proprio tour de force.

Presidente Oreste Vigorito
Presidente Oreste Vigorito

Oreste Vigorito, presidente Benevento Calcio.
Se mister Baroni mi vuole far emozionare, mi deve portare in A solo attraverso i primi due posti, perché qui a Benevento di play-off persi ne abbiamo già collezionati abbastanza. Noi siamo una città poco conosciuta a livello nazionale, ma per me siamo da serie A. Considero la serie B il vero campionato degli italiani, e sono certo che ce lo godremo fino in fondo.
In una delle prime dichiarazioni che feci da presidente giallorosso dissi che il Benevento Calcio sarebbe potuto essere la Frecciarossa del Sannio: all’inizio eravamo pochi in carrozza, posti ce ne erano molti, e l’importante è che questi posti si continuino a riempire strada facendo.

Mister Baroni
Mister Baroni

Marco Baroni, allenatore Benevento Calcio.
Ho conosciuto una bellissima città, piena di arte e di storia, dotata di un pubblico straordinario, e anche se cerco di non uscire spesso dall’albergo perché non mi piacciono i troppi entusiasmi, devo dire che lo apprezzo. Noi ci metteremo molto lavoro e molto umiltà, il lavoro è l’unica cosa che conosco bene, e speriamo di guadagnarci il rispetto delle altre squadre sul campo.

Lucioni
Lucioni

Fabio Lucioni, capitano del Benevento Calcio.
E’ un piacere immenso essere ricordato nella storia giallorossa come il capitano della promozione in serie B; indossare la fascia di Imbriani ha un valore assoluto per questa piazza. Sono contento di quello che abbiamo fatto lo scorso anno e di quello che stiamo facendo quest’anno.

Compagnoni a questo punto interviene e chiede ironicamente al capitano una cosa:
Hai detto a Cragno di fare attenzione ai cross di Ganz?
Lucioni: Certamente, gli abbiamo fatto vedere il video della partita di due anni fa contro il Como. Stiamo lavorando nella maniera giusta per far trovare grosse difficoltà al Verona, così come abbiamo fatto contro il Carpi.

In chiusura, il direttore Corcione ricorda l’ultima offerta del mondo Sky: Start Calcio che comprende Sky Calcio + Sky Tv al prezzo di 21,90 € al mese per i primi 24 mesi.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.