Il Diario di Fabrizio D’Aloia – Cross Pacific Race Day 22

56

Fabrizio D'Aloia Clipperll tempo quì in barca è l’elemento con cui più ti confronti continuamente.

Il trascorrere del tempo è quanto di più oggettivo esista.

Qui non puoi far altro che aspettare che passi per arrivare alla meta.

E pensi in una certa quantità di tempo quante cose avresti potuto fare se
non fossi stato qui…

Fare una passeggiata nel parco, camminare a piedi nudi sulla spiaggia, andare a cinema, mangiare un gelato con ii bimbi, visitare un museo o una galleria d’arte, fermarsi ad osservare un albero fiorito, prendere un aperitivo con un amico, camminare per le corsie del supermrket comprando solo cose sfiziose, regalare un fiore o un sorriso a chi si ama, cercare un video su youtube, organizzare il prossimo weekend, andare sulle giostre con ii bimbi, accompagnarli a scuola, respirare il profumo dell’erba appena tagliata, leggere il giornale a colazione, leggere un libro sulla poltrona preferita, sceglierre un libro in libreria, gironzolare per i mercatini dell’usaro, suonare il sassofono, assaporare una meringa ad occhi chiusi con la tua musica preferita, giocare al tuo sport preferito.

Il sale del vita è questo: trascorrere il tempo con consapevolezza e presenza per godere delle infinite  piccole grandi cose che la vita ci offre!!

Arrivare a  fine giornata esausti, ma appagati per aver goduto appieno del proprio tempo

Invece spesso si arriva a fine giornata stanchi e senza ricordare nulla di quello che si è fatto, neanche cosa abbiamo pranzato.

Presi da mille impegni spesso inutili e da tante perdite di tempo (traffico, code, semafori, ritardi, attese ecc.), perdiamo di vista il “nostro tempo”, quello prezioso, e che non ritornerà mai più.

Qui, a bordo, si ha netta la consapevolezza del tempo che passa e del tempo perduto che non recupererai mai più.

Il proprio tempo, una risorsa preziosa e non rigenerabile che può solo essere impiegata riempiendola e valorizzandola con il sale della vita, con quello che ci interessa e non con quello che interesa gli altri. Vivere il proprio tempo e non il tempo degli altri.

Il regalo più prezioso  che si possa fare e ricevere resta  il  tempo che dedichiamo a qualcuno o che qualcuno ti dedica.

Il quel momento ti sta regalando e gli stai regalando qualcosa che non ritornerà mai più. Fallo con chi ha senso e riempilo di sale della vita.

La navigazione è sempre dura con vento forte a raffiche, onde e pioggia.

Ci manteniamo sempre a sud del 45′ parallelo per evitare il tratto di mare pericoloso per gli iceberg ed evitare i turni di vedetta notturni. Con questo freddo sarebbero la ciliegina sulla torta.

Seattle, a meno di 1300 miglia, inizia ad essere qualcosa più di un miraggio

CONDIVIDI