Co.Vi.Soc.: deferiti il Pisa e tre dirigenti toscani

142

Piove sul bagnato in casa Pisa. Dopo le due sconfitte interne consecutive, sulla formazione di Gattuso si abbatte la sentenza del Procuratore Federale su segnalazione della Co.Vi.Soc. La conferma arriva dal comunicato riportato a margine dell’articolo che preannuncia di fatto la futura attribuzione di una penalizzazione (probabilmente di un punto) al sodalizio toscano.

gattuso“A seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., il Procuratore federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare il Pisa e tre dirigenti, Fabio Petroni presidente del C.d.A. e legale rappresentante pro-tempore della società, Giancarlo Freggia, vice presidente del C.d.A. e legale rappresentante pro-tempore, Vincenzo Taverniti, consigliere delegato e legale rappresentante pro-tempore.
I tre dirigenti sono stati deferiti “ai fini del rilascio della Licenza Nazionale per l’ammissione al campionato professionistico di Serie B 2016/2017, per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, per non aver depositato, entro il 30 giugno 2016, la garanzia a prima richiesta dell’importo di euro 800.000,00 e comunque per non aver documentato alla Lega Nazionale Professionisti Serie B, entro lo stesso termine, l’avvenuto deposito della garanzia a prima richiesta dell’importo di euro 800.000,00 sopra indicata”.
Il Pisa è stato deferito a titolo di responsabilità diretta e a titolo di responsabilità propria”.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.