De Matteo decide il derby: il Rione Libertà è in Prima Categoria!

160

BENEVENTO – Si tinge di giallorosso il derby del “Meomartini”. Il Rione Libertà supera l’Atletico Benevento e conquista uno storico accesso in Prima Categoria. A decidere il match l’uomo simbolo della compagine del presidente Formato, vale a dire Felice De Matteo. Il capitano mette a segno il gol del definitivo 2-1 a metà secondo tempo, regalando ai suoi la promozione attraverso i play off. Spareggi dei quali Maurizio Pinto è ormai diventato esperto. Il tecnico bissa il successo ottenuto lo scorso anno con il Real San Nicola confermando di essersi meritato sul campo il salto in Prima Categoria. All’Atletico Benevento, dunque, non rimane che la via del ripescaggio. Obbligata a vincere in virtù del quarto posto nella classifica finale, la compagine di Ricciolino ha provato a sovvertire il pronostico ma strada facendo si è ritrovata senza elementi fondamentali per poter credere e sperare nella rimonta.

1-1 PetronziGOL E ROSSI – Pronti via e subito ci si rende conto di quanto l’importanza della posta in palio pesi sui ventidue in campo. La gara è bloccata, caldo e tensione si avvertono intorno a un “Meomartini” finalmente gremito. Il primo affondo è del Rione Libertà, D’Onofrio dal limite dell’area libera un sinistro che sibila di poco a lato rispetto alla porta di Giovanniello. La tensione torna immediatamente protagonista e  gioca un brutto scherzo a Vessichelli e Sicignano. I due vengono sorpresi testa contro testa dal direttore di gara e per entrambi scattano cartellino rosso e doccia anticipata per rinfrescare i bollenti spiriti. Di occasioni non vi sono traccia fino al 36’, quando Bovio e De Cristofaro rischiano di combinarla grossa. Portiere e difensore si scontrano a limite dell’area, la sfera diventa buona per Verdicchio che calcia debolmente a porta sguarnita permettendo il salvataggio sulla linea di Zollo. Da un errore all’altro. Sul fronte opposto, infatti, Giovanniello accenna l’uscita su uno spiovente di Giangregorio ma finisce col rimanere piantato nella terra di mezzo, Morante è lesto ad approfittarne e a scavalcarlo con un morbido colpo di testa. Rione avanti e Atletico sotto dopo essersi divorato il vantaggio. Quando i bianconeri si riaffacciano in avanti, però, lasciano il segno. Iannuzzi scodella al centro dalla destra, la sfera attraversa tutta l’area di rigore venendo spinta in rete dal colpo di testa di Petronzi, appostato sul secondo palo.

2-1 De MatteoLA FIRMA DEL CAPITANO – Sulle ali dell’entusiasmo per il ritrovato pareggio, l’Atletico sembra partire meglio nella ripresa. De Cristofaro sbroglia una situazione complicata ma la sfera termina sui piedi di Ascione, diagonale a botta sicura e palla di poco a lato. La sfida, tuttavia, torna a viaggiare sui binari dell’equilibrio. Ci prova il solo D’Onofrio, conclusione centrale facile preda di Giovanniello. Un minuto più tardi Izzo trova il corridoio giusto per Morante, l’ex Ponte allarga troppo la mira fallendo l’occasione della doppietta. Al 21’ Morante affonda ancora a destra, questa volta vestendo i panni dell’uomo assist e servendo a De Matteo il pallone della promozione. Il capitano brucia sul tempo Orlacchio e si prende la soddisfazione di mettere a segno il gol vittoria. L’assalto dell’Atletico è solo un miraggio, anzi i bianconeri incassano anche la generosa espulsione di Di Dio (fallo su Izzo) e vengono graziati dal neo entrato Biele, ritrovatosi tutto solo davanti a Giovanniello. Un errore che non lascia il segno perché da questo pomeriggio il Rione Libertà è in Prima Categoria.

RIONE LIBERTA’-ATLETICO BENEVENTO 2-1

RIONE LIBERTA’: Bovio, Diodato G., Amabile, Giangregorio, De Cristofaro, Zollo, Morante, Vessichelli, De Matteo (40’st Biele), D’Onofrio, Romano (47’pt Izzo). A disp.: Luciano, Santini, Formato, Tascione, De Ieso. All.: Pinto

ATL. BENEVENTO: Giovanniello, De Gemmis (16’st Pepiciello), Sicignano, Petronzi, Di Dio, Calandro, Iannuzzi (18’st Pisano), Orlacchio, Ascione, Verdicchio, De Luca (31’st Ranauro). A disp.: Finizza, Vetrone, Maio, Biele. All.: Ricciolino

ARBITRO: Antonio Principe di Caserta

MARCATORI: 39’pt Morante, 46’pt Petronzi, 21’st De Matteo

AMMONITI: Giangregorio e D’Onofrio per il Rione Libertà, Ascione per l’Atletico Benevento

ESPULSI: al 28’pt Vessichelli e Sicignano per reciproche scorrettezze, al 32’st Di Dio per fallo di gioco

NOTE: giornata calda e soleggiata, spettatori circa mille. Recupero: 3’pt, 4’st

La fotogallery di Rione Libertà-Atl. Benevento

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.