Dalla Prima alla Terza i verdetti ufficiali: Amorosi nel dubbio, Real Airola promosso

119

PRIMA CATEGORIA – Risaputo della promozione della Forza e Coraggio e della retrocessione del Dugenta, la corsa play off si restringe matematicamente a cinque squadre. Real San Nicola, Durazzano, Paolisi 2000, Atletico Acquaviva e Polisportiva Volturno, in rigoroso ordine di classifica, si giocheranno i quattro posti disponibili ritrovandosi raccolte in appena sei punti. Play out certi per il Foglianise, sempre penultimo e costretto a prestare attenzione al margine di sette lunghezze che lo separa attualmente dal quintultimo posto.

AmorosiSECONDA CATEGORIA – L’Amorosi avrebbe chiuso in testa nel raggruppamento A, ma il ricorso della Junior San Cipriano tiene tutto in bilico. In caso di sentenza favorevole ai casertani sarà spareggio per la Prima Categoria, con la perdente che dovrà accontentarsi dei play off da contendere alla Virtus Gioiese. L’altra semifinale sarà tra Riardo Soccer e Amici Schiapparelli. Retrocesso l’Agrocaleno.

Dopo la vittoria del girone B da parte del San Martino Valle Caudina si delinea la griglia play off. Il Rione Libertà riesce a conservare la seconda posizione e negli spareggi se la vedrà con la Juventina Circello. Si deve consolare con la terza piazza il Casalbergo, il cui avversario sarà l’Atletico Benevento. Nulla da fare per il Gisoldi Cautano, retrocesso in Terza Categoria.

TERZA CATEGORIA – Il Real Airola opera il controsorpasso ai danni del Gianni Loia e si aggiudica il girone A. Il sodalizio di Tocco Caudio dovrà accontentarsi dei play off, dovendo affrontare in semifinale il Bonea United. L’altro spareggio vedrà contrapposte Sanframondi e Alba Sant’Agata dei Goti.

Nulla ancora di deciso nel gruppo B con la Virtus Benevento che conserva due punti di vantaggio sul Foiano. Il San Giorgio la Molara blinda il terzo posto, corsa a tre per gli altri due posti play off in attesa di conoscere l’esito di CastelfrancoAtletico Brigante (sospsesa).

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.