Da “anemico” ad “atomico”: l’attacco adesso fa sognare

Dieci dei dodici gol del girone di ritorno sono stati messi a segno dagli attaccanti. La crisi è definitivamente alle spalle?

156

BN-MELFI (312) (2)Attacco anemico? No, attacco atomico. Ricordate i discorsi di inizio campionato sul reparto avanzato giallorosso? Bene, c’è qualcuno che ha pensato di resettarli attraverso i fatti. Il primo gol di un attaccante arrivò addirittura dopo quattro turni (Ciciretti ad Andria) ed in tutto il girone di andata erano state soltanto 7 in 17 gare le reti dei centravanti (prendete nota). Un’anemia compensata dalla solidità del reparto difensivo e da una chirurgica suddivisione delle marcature. Per farla breve, mentre le altre squadre segnavano grappoli di gol, al Benevento spesso bastava vincere di misura per mantenersi sui binari giusti. Una squadra quasi matematica ma mai calcolatrice.

Avete appuntato su un foglio quel numero? Ecco, ora provate a contare i gol degli attaccanti sanniti nel girone di ritorno. Ebbene sì, hanno fatto già meglio dello score dell’intera andata. Già meglio di quei 7 gol in 17 partite e delle chiacchiere che avevano perseguitato sia individualmente che coralmente l’intero reparto avanzato. In cinque gare del girone di ritorno ben 10 reti sono state realizzate dai centravanti. Quattro da Cissé, due da Ciciretti, tre da Mazzeo e una da Marotta. Un segnale forte per tutte: anche l’attacco – considerato erroneamente l’anello debole di questa squadra – ha iniziato a carburare. C’è da riconoscere che nel periodo autunnale i calciatori giallorossi hanno sempre mostrato fiducia nelle punte non mancando mai di sottolinearlo in conferenza stampa. Lo stesso Auteri ha più volte dichiarato di pensare che il gol fosse solo questione di tempo per i suoi attaccanti. Una fede smisurata nella sua filosofia di gioco trasferita in breve tempo anche ai suoi ragazzi. Il prodotto finora è stato straordinario. Siamo davanti a una squadra capace di sognare mantenendo i piedi per terra. Trovatene una uguale in giro, poi avvisateci pure…