Cuore Ferrini: in dieci supera il Gladiator grazie alle reti di Cioffi e Calabrese

187

FerriniIn novanta minuti il palio una grossa fetta di campionato. Contro il Gladiator, avversario già di per sè molto complicato, la Ferrini era chiamata al successo. Una vittoria che avrebbe consentito alla truppa di Casale di rifiatare in classifica e sopratutto dimenticare la batosta di sette giorni fa. In questi casi ci sarebbe voluta davvero una prova d’orgoglio, di carattere, di forza e determinazione. Ebbene, ancora una volta, la Ferrini reagisce da par suo. Il tecnico Casale fa la conta degli assenti nella gara più importante. All’appello mancano gente del calibro di Amabile, Sarubbo, Mesisca ed all’ultimo momento Capossela- frenato ancora dal dolore al tallone-. Il tecnico allora corre ai ripari. Disegna un pacchetto arretrato nuovo di zecca ed inserisce dal primo minuto l’ultimo arrivato Sergio Buono. La partenza della Ferrini fa ben sperare. Squadra veloce ed intensa ed al 5′ arriva anche il gol: Saviano sulla destra serve all’indietro Ferretta, traversone al bacio al centro dell’area e stacco imperioso del giovane Cioffi (classe ’92). Euforia alle stelle, Gladiator tramortito dalla partenza dei sanniti. Ospiti che tremano ancora al 12′ quando Saviano, al volo, colpisce di poco alto. Nel susseguirsi dell’incontro si assiste ad un match combattuto nella zona nevralgica del campo. La Ferrini gioca sulla difensiva senza disdegnare ripartenze e sfruttando la buona vena di Cioffi- autore di una pregevole prestazione-. Si va al riposo con i locali in vantaggio. Nella ripresa viene fuori l’esperienza e la bravura del Gladiator che prima impatta (3′)- complice una disattenzione difensiva- con Lepre e poi sfiora il gol del vantaggio (4′) con Raia- palo esterno-. Scampato il pericolo la Ferrini si propone in avanti ed al 7′ passa ancora. Sugli sviluppi di un corner la sfera arriva a Cioffi che, con una perfetta torsione del corpo, serve di testa Calabrese: l’esterno sinistro compie uno stop con tiro al volo che pietrifica l’estremo ospite. Il gol non sconforta più di tanto il Gladiator che, ringrazia per l’ennesima concessione difensiva, ed al 9′ pareggia con Mazza. La squadra di Casale accusa il colpo, subisce l’iniziativa dei casertani. Il tecnico Casale allora corre ai ripari mette in campo forze fresce e modifica ancora la linea difensiva. Al 26′ però De Rosa commette il grave errore di farsi espellere per proteste. La Ferrini in dieci patisce la rapidità degli ottimi avanti ospiti ma Vigliotti e compagni resistono ed al 41′ poi arriva anche il meritato premio per l’impegno e la determinazione. Calcio di punizione da posizione defilata sulla destra d’attacco della Ferrini. Alla battuta si porta lo specialista Calabrese. La botta è forte quanto precisa. La sfera passa tra innumerevoli gambe e termina la propria corsa in fondo al sacco. E’ il gol della vittoria. Un successo voluto a tutti i costi che riconsegna alla Ferrini quelle giuste motivazioni per cercare di ottenere la salvezza.

 

FERRINI: Vigliotti, Orrei, Calabrese, De Rosa, Iarusso, Buono (20’st Aquino), Sorda, Ferretta, Cioffi (26’st Onesti), Saviano (35’st De Stefano), Maddaloni. All. Casale.

GLADIATOR: Di Ronza, Fazzone, Esposito (23’st Paracolli), Sansone, Follera (1’st Raia), Zamparelli, De Luca, Gaveglia, Lepre, Bonavolontà (21’st Maioriello), Mazza. All. Mazziotti.

ARBITRO: Faiella di Castellammare di Stabia

RETI: 5’pt Cioffi, 3’st Lepre, 7’st Calabrese, 9’st Mazza, 41’st Calabrese.

NOTE: Espulso al 25’st De Rosa per proteste.

CONDIVIDI