PAGELLE Crotone Benevento 0-2 vittoria storica per i giallorossi e secondo posto in classifica

219

Crotone Benevento 0-2, apre Letizia, chiude Lapadula, l’attaccante italoperuviano raggiunge Lucca e Mulattieri in testa alla classifica marcatori con 6 reti. I giallorossi riescono a portare a casa una vittoria storica in una piazza dove non si vinceva da ben 44 anni. I tre punti raccolti in Calabria portano la squadra di mister Caserta al secondo posto in classifica alle spalle del Pisa e al pari della Reggina.

MANFREDINI 6,5 – Partita molto tranquilla per il portiere beneventano che deve limitarsi solo a svolgere l’ordinaria amministrazione. Impegnato solo su un tiro cross di Oddei, sullo stesso effettua una presa sicura dando fiducia a tutta la squadra. Clean sheet per lui.

Letizia

LETIZIA 7 – Solita partita sontuosa quando si gioca in trasferta, occasione in cui il capitano appare molto sicuro in difesa e sempre pronto a schizzare in avanti come una freccia; stavolta ha anche modo di sbloccare la situazione di pareggio con un tiro che regala il vantaggio al Benevento.

GLIK 6,5 – Non è che oggi la difesa giallorossa sia stata molto impegnata; sta di fatto che Glik oggi realizza la sua miglior prestazione stagionale, limitando al minimo il tanto temuto capocannoniere del campionato Mulattieri.

BARBA 6,5 – Altra gran bella prestazione del centrale romano che in coppia con Glik chiude tutti gli spazi lì dietro, facendo trascorrere una serata tranquilla a Manfredini.

FOULON 6 – Inizialmente si fa spesso sorprendere da Oddei, causando svariati contrattempi per la difesa sannita, ma man mano gli prende le misure e vince quasi tutti i duelli contro il colored crotonese. Comunque appare molto limitato in quello che è il suo punto forte, la propulsione. [dal 78′ VOGLIACCO 6 – Entra per chiudere a doppia mandata la retroguardia nel finale di gara]

CALO’ 5,5 – Non è stata certamente la sua gara migliore, ad una partita tranquilla mette qualche brivido sbagliando un rinvio da centro area proprio sui piedi di Donsah appostato al limite ma che non ne approfitta.

Acampora

ACAMPORA 6,5 – Presenza “oscura” nella mediana giallorossa, ma ostenta sempre estrema sicurezza nel tocco e nella visione di gioco come quando appoggia per Letizia nell’azione del primo gol beneventano. Andando avanti nella gara va calando la sua prestazione fino al suo cambio. Prova positiva per l’ex spezzino. [dal 78′ DI SERIO 6 – Perlomeno due le sue azioni degne di nota quando usando il fisico e la tecnica riesce a liberarsi del diretto avversario, dimostrando un buono spunto anche in velocità ma, mentre nella prima occasione serve un pallone pulito per Moncini sul quale questi tira alle stelle, nella seconda risulta egoista tentando da solo la sortita ed impappinandosi proprio davanti al portiere.]

BRIGNOLA 5,5 – Buona presenza sull’out di destra, splendido uno scatto ad inizio gara superando Paz; permane però nell’abitudine di sbagliare il passaggio decisivo. [dal 46′ VOKIC 6 – Quando entra per sostituire un compagno stanco ha la prerogativa di entrare sempre nel vivo del gioco e di farsi notare per la forza fisica di cui è naturalmente provvisto. Mezzo punto in meno per l’egoismo dimostrato sul finir di gara, quando invece di passar palla a Masciangelo, ha tentato la conclusione in porta]

IONITA 6 – Passo indietro per il moldavo che stasera torna a fare il fantasma in campo, entrando anticipatamente nel mood di Halloween. Non lo si vede mai in azioni degne di rilievo né in fase difensiva che in quella offensiva. Almeno non commette strafalcioni degni di nota, per cui in definitiva la sua è stata una gara positiva.

TELLO 6 – Nell’insolito ruolo di supporto a Lapadula nei tre dietro la punta, se la cava “benino”, anche se non ha spunti degni di un vero trequartista. [dal 70′ MASCIANGELO 6 – Copre due ruoli: prima esterno alto sinistro e poi terzino sinistro cavandosela bene in entrambe le posizioni]

Lapadula

LAPADULA 7 – Come gli capita spesso fa reparto da solo, tenendo in apprensione tutta la difesa calabra, vero e proprio “moto continuo”, finalizza bene l’unica vera occasione che gli capita da provetto rapinatore d’area. [dall’82’ MONCINI SV]

Il tabellino:
Crotone – Benevento 0-2
Reti: 36′ Letizia; 55′ Lapadula (B)

Crotone (3-4-1-2): Contini; Cuomo, Canestrelli, Paz (48′ Sala); Mogos (30′ Giannotti), Zanellato, Vulic (46′ Donsah), Molina (78′ Juwara); Oddei; Maric, Mulattieri.
A disp.: Festa, Saro, Visentin, Mondonico, Rojas, Nedelcearu, Borello, Schirò.
All.: Modesto.

Benevento (4-2-3-1): Manfredini; Letizia, Glik, Barba, Foulon (78′ Vogliacco); Calò, Acampora (78′ Di Serio); Brignola (46′ Vokic), Ionita, Tello (70′ Masciangelo); Lapadula (82′ Moncini).
A disp.: Muraca, Tartaro; Basit, Elia, Insigne, Viviani, Sau.
All.: Caserta.

Arbitro: Sig. Francesco Meraviglia della sezione AIA di Pistoia.
Assistenti: Sigg. Marco Trinchieri della sezione AIA di Milano e Pietro Dei Giudici della sezione AIA di Latina.
Quarto ufficiale: Sig. Francesco Paolo Saia della sezione AIA di Palermo.
VAR: Sig. Luigi Nasca della sezione AIA di Bari.
Assistente VAR:
 Sig. Orlando Pagnotta della sezione AIA di Nocera Inferiore.
Ammoniti: 42′ Giannotti (C); 74′ Calo’ (B), 88′ Giannotti (C)
Espulso: 88′ Giannotti (C)
Angoli: 5-3 (Pt 3-1)
Recupero: Pt 4′; St 5′.

Le azioni più importanti:

36′ Contropiede giallorosso, Lapadula porta palla centralmente e serve Acampora a destra, appena entrato in area, Acampora appoggia per l’accorrente Letizia che di prima intenzione con un destro rasoterra da fuori area, batte Contini per lo 0-1.

55′ Angolo per il Benevento, la difesa crotonese spinge la palla fuori dall’area dove è appostato Letizia che calcia in porta di destro, mentre la difesa di casa sta salendo, Lapadula si ferma, e mentre si gira, indirizza la palla di testa nella porta difesa da Contini che si fa sorprendere, non riuscendo a respingere la sfera. Dopo qualche minuto di check al VAR, l’arbitro convalida la rete perché Cuomo teneva in gioco Lapadula. 0-2.

CONDIVIDI
Nato a Benevento nel 1983, conclude gli studi superiori con il diploma di Geometra. All'università decide di cambiare completamente campo di studi, assecondando la sua passione di scrivere, iscrivendosi quindi alla triennale di Scienze della Comunicazione a Salerno (e poi alla specialistica all'Università degli studi Suor Orsola Benincasa a Napoli), con l'intenzione di diventare sceneggiatore, giornalista o semplice scrittore. Dal 2011 collabora con SannioSport.it come giornalista sportivo, principalmente seguendo le vicende del Benevento Calcio, ma interessandosi anche di altre squadre e/o categorie sportive. Saltuariamente scrive di altri argomenti anche sul suo blog, o per altri giornali online.