Cozzi: “Entusiasmo e fame fattori decisivi per il Benevento”

94

Chiamato a sostituire lo squalificato Baroni, tocca al secondo Cozzi presenziare in sala stampa al termine della sfida vinta in rimonta dal Benevento contro il Latina.

Latina – “E’ la prima gara che il Latina perde dopo essere passato in vantaggio, credo che questo sia molto indicativo. Mi è piaciuto molto come la squadra si sia sforzata a reagire e a rimettersi in carreggiata dopo lo svantaggio. Forse è stato quello sforzo che ci ha danneggiati nel finale di gara, ma tutto sommato non abbiamo rischiato tanto. Se l’avessimo chiusa prima non avremmo neanche patito più di tanto qualche loro ripartenza“.

Cozzi

Fase realizzativa – “E’ stata una nostra pecca, ma non solo oggi. E’ un po’ la caratteristica di quelle squadre che impongono il proprio gioco. Le squadre avversarie solitamente si chiudono, e non è semplice trovare i varchi specie quando giochiamo in casa. Abbiamo tanti giocatori che sono bravi nell’uno contro uno”.

Entusiasmo – “E’ una caratteristica che dobbiamo sfruttare fino alla fine del campionato. L’onda che c’è in questa città è un fattore fondamentale, fa sì che il lavoro sul campo diventi sempre più motivante e semplice da gestire. E’ una cosa che sentiamo e che vogliamo sfruttare con tutte le nostre forze“.

Fattore arbitrale – “Non amiamo parlare degli arbitri, probabilmente c’è stato qualche episodio un po’ ambiguo ma parlarne oggi che abbiamo giocato con un uomo in più per più di un tempo mi sembra eccessivo. In linea generale preferiamo sorvolare sulla direzione di gara”.

Ruolo – “Mi è capitato più volte di sostituire il mio “superiore”, ma in una squadra e in un gruppo di lavoro come quello di Benevento tutto riesce più facile. Non vedevo l’ora di affrontare la gara perché sapevo che la squadra è preparata, il gruppo è stupendo e difficilmente ripetibile in altri posti. Ero ben consapevole dell’atmosfera positiva“.

Sensazioni“Sono arrivato in un secondo momento rispetto agli altri membri dello staff. Se mi aspettavo questi risultati? Ad essere sincero non avevo questa percezione, c’era incertezza da parte mia in questo senso. Si tratta sempre di una neopromossa, ma l’entusiasmo e la fame hanno condotto questa squadra a raggiungere risultati finora positivi“.

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...