A Coverciano si fa il punto sulla serie B, Aglietti scommette sul Benevento

341

L’incontro avvenuto ieri a Coverciano tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di serie B è stato l’occasione per fare il punto sul campionato che ripartirà sabato prossimo. La favorite restano Verona e Frosinone, come si legge nell’articolo di Nicola Binda apparso questa mattina sulle colonne della Gazzetta dello Sport.

alfredo-aglietti-allenatore-ascoliPecchia, tuttavia, non si fida e predica attenzione perchè chi affronta la prima della classe lo fa sempre con l’intento di vincere e fare bella figura. A mettere in guardia le favorite ci pensa Aglietti, tecnico dell’Ascoli:  «I valori sono questi, anche se il mercato qualcosa cambierà. Fossi in Verona e Frosinone starei attento al Benevento». Un pensiero ribadito da Castori: «Sarà un campionato equilibrato e avvincente fino all’ultimo, anche per le prime due: attenzione alle neopromosse». Punta su altre outsiders Semplici, prossimo avversario dei giallorossi: «Il Verona dovrà sudare perché dietro saliranno Carpi, Bari, Spezia e Novara». Controcorrente Bisoli, per il quale nel girone di ritorno cambierà radicalmente lo scenario.

Pazzini individua invece i pericoli principali: «Dovremo stare attenti a squadre come Bari e Spezia». Frara, capitano del Frosinone, vede un maggior numero di concorrenti alla promozione: «C’è tanto equilibrio, che regala spazio all’imprevedibilità. Dovremo stare attenti a Carpi, Perugia, Bari e Spezia». Raccoglie consensi la formazione di Colantuono, favorita anche per Tuia della Salernitana. Si guarda alle spalle Caracciolo del Brescia: «Il mercato cambierà le cose, la classifica è corta: noi dovremo stare attenti a guardare dietro».

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.