Dal rigore di Cosenza al mancato cambio a Verona: ecco l’arbitro di sabato

122

Le strade di Marco Mainardi della sezione di Bergamo e del Benevento si sono incrociate quest’anno solo in un breve tratto. Il fischietto lombardo è stato infatti il quarto uomo nella notte del “Bentegodi“, quando i giallorossi impattarono tra tante recriminazioni contro il Verona. Per dirla tutta, ma senza attribuirgli colpe, sarebbe spettato a lui indicare la sostituzione di Cissè poco prima del cartellino rosso estratto nei confronti del guineano. Mainardi adesso avrà l’opportunità di dirigere in prima persona la compagine di Baroni, essendo stato designato per il match di sabato sera contro il Trapani.

Precedenti favorevoli quelli con la Strega, arbitrata l’ultima volta nella passata stagione in occasione della trasferta di Cosenza (1-1, pari giallorosso di Mazzeo dal dischetto per fallo su Ciciretti dopo vantaggio di Cavallaro). Nel Sannio gli altri due incroci: contro il Barletta (4-2) nell’annata 2013/14 e contro la Carrarese (1-0) in quella 2012/13.

Troveranno per la terza volta il Benevento in serie B, invece, Lorenzo Gori di Arezzo e Gaetano Intagliata di Siracusa. Il guardalinee toscano è stato secondo assistente al “Vigorito” in occasione del successo sullo Spezia (1-0) e primo, come in questa circostanza, nel ko di Ferrara (2-0). “Retrocesso” al ruolo di secondo, di contro, l’assistente siciliano, incontrato dal Benevento a Latina (1-1) e a Vercelli (0-1).

Quarto uomo, infine, sarà Fabio Natilla della sezione di Molfetta. Per lui sarà la prima volta in assoluto al cospetto della Strega.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.