Clamoroso Columella: “Con i soldi del Benevento io farei sempre la Champions”

Dichiarazioni al vetriolo del presidente del Matera: "Auteri? Deve ringraziare la nostra società che lo ha risollevato dopo un esonero"

928

columellaE’ un Saverio Columella incontenibile quello che si espone all’interno di una lunga intervista rilasciata ad I Am Calcio Matera. Questi alcuni passaggi delle sue dichiarazioni che riguardano il Benevento.

Champions – “Il Benevento ha tutto da perdere stasera, perché sono momentaneamente al primo posto dopo una campagna acquisti faraonica. Se noi avessimo avuto il loro bacino d’utenza più i soldi che possono permettersi di spendere, di sicuro ogni anno avremmo fatto il terzo posto in Serie A con i preliminari di Champions e un attico sul Duomo a Milano”.

Risposta a Marotta – “Ho letto le dichiarazioni di Marotta dove vuole cimentarsi nel ruolo di allenatore parlando dell’atteggiamento che dovrebbe avere il Matera al cospetto del Benevento e cioè che saremo costretti a giocare a viso aperto perché dobbiamo lottare per i play off a tutti i costi. Io credo che debba preoccuparsi del loro approccio alla partita e di quello che può dare lui in campo, perché noi siamo una squadra che punta alla salvezza, rispetto alla loro che sulla carta a dicembre doveva già aver vinto il campionato a mani basse visto anche il calibro tecnico che guida questa squadra. Ciò non è successo e sono lì ancora a +3 sulla seconda”.

Su Auteri – “Auteri è un bravissimo allenatore, ed è grazie al Matera che ha ritrovato la sua dimensione dopo l’esonero dal Latina in Serie B. Dalle dichiarazioni fatte in conferenza stampa forse teme che un altro allenatore sulla panchina del Matera possa far meglio di lui in futuro e cancellare il suo nome dalla storia del calcio materano quando dice che la mia squadra è quasi fuori dalla lotta play off, ma non deve preoccuparsi di questo, perché ha da pensare a tante altre cose in casa sua. Nel calcio conta la programmazione e non la presunzione dei soldi, noi con la programmazione abbiamo fatto la fortuna di alcuni giocatori come Mucciante, Mazzarani e di altri componenti dello staff tecnico che ora si trovano a Benevento, questo vuol dire che anche la programmazione materana dello scorso anno ha inciso in questa stagione dei giallorossi, dato che ha fatto ritrovare una propria dimensione a determinati elementi. Di certo il nostro campionato è fatto per valorizzare il parco giocatori per poi fargli prendere tanti soldoni a Benevento (ride ironicamente, ndr). Devo comunque ammettere che Auteri è stato bravo ad adattare alcuni giocatori che lui a Matera non ha voluto per caratteristiche tecniche differenti rispetto al suo modo di giocare, parlo di Mazzeo, di Melara e di Marotta.

Questione accrediti – “Mi spiace per i familiari dei calciatori biancazzurri a cui non è stato concesso l’accredito in tribuna, dato che la società Benevento pare che non abbia fatto accrediti a queste persone. Ritengo e ribadisco a chi ha preso questa decisione che sicuramente il tutto non inciderà sulla partita, anzi questo sarà motivo per caricare i ragazzi ancora di più”.

Intervista a firma di Giovanni Colucci

CONDIVIDI
Classe '90, beneventano dentro e fuori dal campo. Pubblicista dal 2012, laureato in Scienze della Comunicazione. Dal 2009 al seguito dei colori giallorossi con un pc sottobraccio. La B un sogno realizzato, ma non c'è conquista più bella di quella che deve ancora arrivare...