Ciciretti: «La Roma? Magari in A ci arrivo col Benevento»

1567

Sono tanti i giovani talenti cresciuti nel vivaio della Roma che si stanno facendo valere sui campi di serie A e B. Alcuni sono ancora sotto il controllo dei giallorossi, altri sono stati invece lasciati liberi di trovare da soli la propria strada. Se i gioielli del Sassuolo come Politano e Pellegrini rubano la scena più di altri, tra quei calciatori usciti da Trigoria figura anche Amato Ciciretti.

ciciretti2L’esterno offensivo del Benevento è il protagonista di un articolo a firma di Marco Calabresi apparso quest’oggi sulla Gazzetta dello Sport. Ciciretti ha rilasciato al giornalista della rosea una breve dichiarazione: «Io, come tanti miei compagni, devo tanto a Bruno Conti: è lui che ci ha portati alla Roma, nel suo ruolo è un campione, e per me resta un punto di riferimento anche sentendolo una volta al mese. Con l’arrivo della proprietà americana, invece, ci abbiamo rimesso un po’ tutti. Tornare alla Roma sarebbe un sogno, visto che ero e sono un grande tifoso, ma a volte i sogni rimangono tali. Intanto faccio il calciatore, che è la mia passione: continuando così con il Benevento, spero di guadagnarmi anche la Serie A, magari anche con la mia squadra».

Voglia di recuperare il tempo perduto, di prendersi anche una rivincita su chi non ha creduto in lui. Lontano da Roma, in una città più piccola e meno caotica come Benevento: «In città mi fermano ovunque, anche al supermercato: a Roma succede con De Rossi». Probabilmente perchè nel Sannio Ciciretti è un po’ più “Amato” che nella Capitale.

CONDIVIDI
Giornalista pubblicista, appassionato di calcio minore e girovago di redazioni. Inizia con il Sannio Quotidiano, passa a Sannio Calcio, torna al Sannio Quotidiano, apre un blog Sannio in campo e infine approda a Sannio Sport. Per la serie "dove c'è Sannio, c'è casa". L'accenno di capelli bianchi non è dovuto all'età ma all'esperienza maturata.